Macron – Le Pen, il dibattito in diretta

di Redazione Online

Il duello Macron-Le Pen, in diretta: il presidente accusa la sfidante di dipendere dai finanziamenti russi, e di voler lasciare l’Europa senza dirlo; Le Pen promette di restituire 150-200 euro al mese ai francesi

• Il dibattito televisivo tra il presidente uscente Emmanuel Macron e la candidata di destra Marine Le Pen terminato dopo due ore e 50 minuti. Si trattato dell’ultimo, grande passaggio delle presidenziali francesi in vista del ballottaggio di domenica 24 aprile.
• Al primo turno, il 10 aprile, Macron ha conquistato il 27,8% delle preferenze, mentre Le Pen 23,15%. Macron ora in testa nei sondaggi, con un margine che oscilla fra il 3% e il 13%.
• Qui le pagelle, firmate da Aldo Cazzullo.

Ore 23:56 – Nessuna stretta di mano

Dopo due ore e 50 minuti, il dibattito termina senza strette di mano tra i contendenti. Domenica a parlare saranno gli elettori francesi.

(Non perdete le pagelle, firmate da Aldo Cazzullo, qui)

Ore 23:51 – Il popolo e il buon senso di Le Pen

Le Pen, nei 120 secondi finali, parla di popolo e dipinge le sue come posizioni ispirate al buonsenso: quello del localismo contro il globalismo estremo, quello delle tradizioni e delle radici.

Ore 23:49 – Il referendum di Macron

Macron usa i due minuti dell’appello finale al voto per spiegare come il voto di domenica sia un referendum – tra due visioni del mondo radicalmente opposte. Pro o contro l’Europa, pro o contro la svolta ecologica, pro o contro la laicit inscritta nella nostra costituzione. Rispetto lei, Madame Le Pen, la ringrazio. Ma mi oppongo nettamente al suo partito, e alle posizioni che lei esprime.

Ore 23:22 – La battaglia contro il radicalismo islamico

Le Pen spiega di non lottare contro l’Islam, che ha il suo posto, in Francia. Lotto contro il radicalismo islamico. Secondo Le Pen, il divieto del velo nello spazio pubblico una misura per la libert delle donne.

Per Macron, si tratterebbe di una mossa incostituzionale: perch la Francia, patria dei Lumi, un Paese laico, il che non significa che lotta contro le religioni, ma garantisce a tutti la libert e l’uguaglianza. Saremmo, Madame Le Pen, il primo Paese al mondo a vietare il velo: e questo farebbe scattare una guerra civile, e glielo dice chi ha combattuto l’Islam radicale come nessuno mai, prima.

Ore 23:14 – La certezza della pena

Riuscir, se diventer presidente, a ridurre la violenza? A questa domanda, Le Pen ha risposto con un certamente — e ha poi promesso, di fronte alle violenze diffuse, di garantire la certezza delle pene.

Le Pen ha anche annunciato di voler chiedere un referendum sull’immigrazione.

Abbiamo creato 10 mila posti tra le forze dell’ordine, ha replicato Macron, e ne creeremo 8.500 posti nel settore della giustizia.

Ore 22:48 – Le pagelle, di Aldo Cazzullo

Sull’economia, Macron si letteralmente mangiato Marine Le Pen, pi o meno come nel 2017.

Il presidente parte all’apparenza cavalleresco, riconoscendo che la rivale ha ragione quando parla della sofferenza dei francesi. Poi non resiste, le sorride in faccia, ripete pi volte “la informo che…”, e la interrompe di continuo.

Lei promette di essere “la presidente del quotidiano, della vita vera”. Lui risponde che “stiamo tutti nella vita vera”, ma non si scrolla di dosso l’immagine di presidente dei privilegiati.

Le pagelle — imperdibili – di Aldo Cazzullo sono qui

Ore 22:44 – Climatoscettica e Climato-ipocrita

Scintille sul clima.

Siete climatoscettica, ha detto l’inquilino dell’Eliseo all’avversaria.

E voi siete climato-ipocrita ha risposto Le Pen.

Ore 22:41 – Un programma senza capo n coda

Il vostro programma non ha n capo n coda: cos ha replicato il presidente francese, Emmanuel Macron, alla sfidante per il ballottaggio delle presidenziali, Marine Le Pen, che lo accusava di essere difensore del libero scambio.

La candidata del Rassemblement National ha accusato – nel faccia a faccia tv – il libero scambio come in gran parte responsabile delle emissioni di gas a effetto serra.

Le Pen ha proposto una produzione sul posto e un consumo il pi vicino possibile, anche per evitare la sofferenza degli animali.

Rispondendo, Macron ha denunciato la mancanza di coerenza del programma di Marine Le Pen, che vorrebbe cambiare il sistema economico per limitare le importazioni e le emissioni di gas a effetto serra. Secondo Macron, i progetti della sua avversaria di abbassare le tasse sugli idrocarburi faranno soltanto aumentare le importazioni: Il suo programma non ha n capo n coda.

Ore 22:22 – Macron all’attacco

Dopo una partenza in cui Le Pen sembrava pi concreta, Macron ha recuperato — sul segmento dedicato all’economia — un vantaggio legato agli aspetti tecnici delle misure varate e da varare. Il presidente si poi lanciato all’attacco sui legami di Le Pen con la Russia; Le Pen ha tentato di ribattere, ma stata costretta ad ammettere di aver chiesto denaro a una banca russa (un fatto gi ampiamente noto) perch nessun altro istituto finanziario era disposto a darmene.

Ore 22:13 – Ingiusto costringere a lavorare fino a 65 anni

L’innalzamento dell’et pensionabile a 65 anni voluto da Emmanuel Macron un’ingiustizia assolutamente insopportabile, ha detto Marine Le Pen. Il riferimento alla proposta fatta proprio da Macron prima del primo turno delle elezioni presidenziali. In seguito Macron tornato indietro.

Ore 22:01 – Il primo Paese a vietare il velo

Macron attacca ancora Le Pen: Con lei all’Eliseo, la Francia sarebbe il primo Paese a vietare il velo. Il riferimento alla proposta di Le Pen di vietare il velo nello spazio pubblico.

Ore 21:55 – Lei vuole lasciare l’Europa, e non ha il coraggio di dirlo

Altro attacco frontale di Macron: Le idee che lei esprime porterebbero all’uscita della Francia dall’Unione europea, anche se non vuol dirlo.

Non c’ sovranit europea perch non c’ un popolo europeo. Io ho capito che lei vuole sostituire la sovranit francese con quella europea. L’ha fatto simbolicamente sostituendo la bandiera francese con quella europea sull’Arco di Trionfo, replica Le Pen, riferendosi al gesto fatto il primo gennaio scorso, quando iniziata la presidenza francese dell’Ue.

Ore 21:37 – Madame Le Pen, lei dipende dai finanziamenti dei russi

Macron attacca frontalmente Le Pen: fa notare come storicamente le posizioni di Le Pen siano state legate a quelle della Russia, e come non avesse condannato l’annessione della Crimea; e sostiene, soprattutto, che gli interessi della candidata della destra siano legati alla leadership russa, a Putin.

I tuoi interessi sono legati agli interessi del potere russo. Dipendi dal potere russo e dal signor Putin, ha detto Macron, riferendosi a un prestito ottenuto da una banca russa da parte di Le Pen.

Se sono stato costretta ad andare a fare un prestito all’estero perch nessuna banca francese ha accettato di concedermelo. Sono una donna assolutamente libera, la risposta di Le Pen.

Ore 21:32 – Le Pen contraria alle sanzioni sul gas e sul petrolio

Si passa a parlare di Ucraina: e Macron spiega come il ruolo della Francia e dell’Ue sia quello di supportare Kiev, con tutti i mezzi, e insieme di evitare un’escalation del conflitto. Bisogna, ha detto Macron, evitare l’allargamento della guerra, e far ragionare Mosca.

Le Pen ha offerto la sua solidariet assoluta al popolo ucraino, ma si detta contraria alle sanzioni sul gas e sul petrolio russo e ha sostenuto che la sua posizione sia quella di sostenere un’Ucraina indipendente dalla Russia, dagli Usa, dall’Europa — ecco qual la mia posizione.

L’Europa versa alla Russia, ogni giorno, per petrolio e gas, 1 miliardo di euro circa.

Ore 21:29 – Il messaggio di Le Pen, la smentita di Macron

Il primo segmento si chiude con uno slogan molto chiaro di Le Pen – Voglio restituire ai francesi il loro denaro, 150-200 euro al mese – e un tentativo di Macron di mostrare come le ricette proposte dalla sua avversaria siano fallimentari, e basate su dati fattualmente sbagliati.

Ore 21:21 – Lo scontro sul blocco del prezzo dell’energia

Perch ha votato contro il blocco dei prezzi dell’energia? Perch, madame Le Pen?. Macron sembra segnare un punto, costringendo Le Pen a scartare dal suo argomentare — che schiva la complessit — per spiegare come mai abbia votato contro la decisione di imporre un tetto al prezzo dell’energia.

Ore 21:12 – La prima risposta di Macron, e i sorrisi di Le Pen

Macron risponde dicendo che certo, Le Pen ha ragione: occorre prestare molta attenzione ai pi deboli, al prezzo dell’energia, al lavoro. Ma la strategia di Le Pen, spiega Macron, sbagliata, senza contare che la parola disoccupazione non appare una sola volta, nel suo programma.

Stiamo attraversando un momento in cui ci sono paure e preoccupazioni. L’ho attraversato e voglio continuare a farlo perch credo che possiamo rendere il nostro Paese pi indipendente e pi forte. La nostra Francia sar pi forte se sapremo affrontare la questione ecologica e diventare una grande potenza ecologica del XXIesimo secolo. Le Pen sorride.

Ore 21:08 – La portavoce dei francesi, e i 200 euro al mese da restituire

Sono qui per farmi portavoce dei francesi: inizia cos l’intervento di Marine Le Pen nel dibattito che potrebbe decidere le sorti del voto di domenica. Le Pen tenta subito di opporre la sua visione, centrata sui deboli, su chi non ce la fa ad arrivare a fine mese, su chi si preoccupa per il prezzo della benzina a quella di Macron, che parla di svolta ecologica e di una Europa da rendere ancora pi grande, e unita. Restituir ai francesi 200 euro al mese, dice Le Pen. Macron ascolta, con la fronte corrucciata, e passandosi la mano sul labbro.

Ore 21:05 – … ma una falsa partenza

Le Pen – nervosa ed evidentemente ansiosa di attaccare – inizia a parlare, e ad attaccare Macron, prima ancora che sia finita la musica che introduce ufficialmente il dibattito. I moderatori sono costretti a interromperla e a chiederle di ripartire. Le Pen obbedisce, con una risata nervosa.

Ore 21:03 – Si parte…

Il sorteggio aveva stabilito che fosse Marine Le Pen a prendere per prima la parola: e cos .

Ore 21:00 – Il sorriso di Macron, il nervosismo di Le Pen

Macron il primo dei due contendenti ad arrivare, sorridente e tranquillo, negli studi della trasmissione. Scambia qualche battuta con i presentatori, poi va ad accogliere cordialmente, con un sorriso e una stretta di mano, l’avversaria, visibilmente tesa all’ingresso.

Ore 20:58 – Chi parla per primo – e a quale temperatura

(Stefano Montefiori) Ogni dettagli del dibattito di oggi stato studiato nel dettaglio.

– In base al sorteggio, nello studio televisivo Macron sieder a sinistra, Marine Le Pen a destra. I due rivali saranno seduti a due piccole scrivanie piazzate a due metri e mezzo di distanza.

– Il regista Didier Froehly avr a sua disposizione 16 telecamere, e quattro microfoni. Il dibattito sar moderato da Gilles Bouleau della rete privata Tf1 e da La Salam della tv pubblica France 2, su uno sfondo blu alto quattro metri e lungo trenta.

-Anche la temperatura nello studio – 19 gradi – stata frutto di una trattativa.

Ore 20:52 – Le trappole per Macron

Come spiegava Stefano Montefiori qui, il presidente ora ha un bilancio di governo di cui rendere conto, e tra i difetti che pi gli vengono rimproverati c’ quel tono da professorino, quella certezza di superiorit intellettuale che agli esordi affascinavano i francesi e che ora ne fanno un uomo poco amato, quando non detestato, da molti cittadini comuni.

Macron dovr evitare di apparire arrogante e irrispettoso di fronte a una sfidante che ha imparato a moderare i toni, a mostrarsi sorridente in modo meno sarcastico che in passato, e a esibire una nuova serenit. Macron chiamato a convincere gli elettori di sinistra e gli ecologisti.

Ore 20:38 – Le Pen e la dbcle del 2017

Marine Le Pen vuole evitare di riproporre quanto avvenuto nel dibattito di cinque anni fa, quando fu proprio il duello tv a dare un colpo decisivo alla sua campagna, tanto che lei stessa lo ha definito pi grande fallimento della sua carriera politica. Nel 2017 la leader di destra, anche allora a confronto con Macron, era arrivata al dbat stremata, anche a causa di una fortissima emicrania che le aveva impedito di dormire la sera prima. Durante il confronto, era sembrata esitante a aveva commesso errori di base su diversi argomenti economici, cosa di cui il suo sfidante aveva — inevitabilmente — approfittato. Questa volta, ha promesso di essere pi preparata, lavorando con i suoi pi stretti consiglieri per prepararsi in modo certosino alla sfida.

Ore 20:31 – Conto alla rovescia per le Dbat

Occhi puntati sul dibattito tv di stasera fra Emmanuel Macron e Marine Le Pen in Francia, al via alle 21, che potrebbe rivelarsi decisivo in vista del ballottaggio delle presidenziali di domenica 24 aprile in cui i due si contendono l’Eliseo.

20 aprile 2022 (modifica il 20 aprile 2022 | 23:57)

We would love to say thanks to the author of this article for this incredible material

Macron – Le Pen, il dibattito in diretta

Discover our social media profiles , as well as other pages that are related to them.https://star1015fm.com/related-pages/