Review: Dewaere – What Is Pop Music Anyway?

What Is Pop Music Anyway?”, beautiful domanda da utilizzare como titolo di un album. Ambitious, senza dubbio, I don’t know if there is a dare response, eppure i dewaere I sow to see it soon in tasca.

Sbucati fuori dalla cittadina bretone di Saint-Brieuc (after I was born dell’attore Patrick Dewaere, da cui prendono il nome), Marc Aumont and Julien Henry assieme the drummer cousin Hugues Le Corre found an Australian, Maxwell James Farrington and decided not to make a debut album for the fulmicotone, extremely noisy, a noise punk firecracker that explodes through the mani di chi ascolta. Someone who is well attended by someone else, a secret, a lume soon to erase punk violence with someone else, and the Innesco is the singer originally from Brisbane who all’eltezza del cuore has due Santini, that of Chris Bailey dei Saints e, appena sotto, quello del Nick Cave Birthday Party-era.

Gave “SlotLogic” rimangono only vestigia, perché il quartetto (now complete dal new drummer Frank Richard) spazza il tavolo e apparecchia per un jump su nell’atmosfera. Pop is the parole d’ordine. Not if I try to let go of a boutade, fatta per far I will raise a sopracciglio to this or that punktone, bensì è the matter that i dewaere vanno ad esplorare, spolpandola fino all’osso e costruendoci sopra unovo corpo, snodato, nervoso, strambo. Stupefying.

I am so many elements that I round tangibile the stupor that comes out to gala nell’ascoltare “What Is Pop Music Anyway?”. Il primo, il motor tutt’altro che immobile around the quale tutto ruota impazzito, è proprio Farringtonché in un mondo fatto di frontmen/cantanti quasi tutti indistinguibili (uno su tutti Grian Chatte dei sopravvalutati Fontaines DC), si fabbrica un marchio tutto suo fatto di voci imposte e regali che in un secondo sfibrano in falsetti deraglianti, schizzi di grida e Scivolate sul tempo, quasi fosse un acrobata, intentionato a rendere i propri testi ancor più fuori di testa di quanto non siano letterally sulla carta.

Remains the urgency of the debut, ma è cresciuta to the point of hitting an amazing circus. Il disco si apre sulle fucilate ritmiche di Richard
and Aumontche null’altro sono il preludio al pre-ritornello high-sounding di My Shangri-Laaa, will scomodare gli U2 e si impiglia tra le nuvole e poi si lascia ad ululati e cartelle punk. The scenario ci met be little to change and the first thing with the ballad pregnant di liquore and abbandono Voilà Now You’re Oldavvolta in suoni carezzevoli, sornioni ambientati in un noturno caveiano, e poi con Satellitethat is almost no crederci so much reporti alle sonorità elettro-sballate di Happy Mondays e Bran Van 3000. A far molto più male sono le badilate garage che si abbattono su Clink And Cluster and Burning Desirethe chitarra sversa e roboante di The Pretty One, Taiwan, Ireland And Japan che si fa latrice di rumore e pazzia disarmanti e il punk rock in suspensione di Replay. Il tutto irrorato di melodie come se piovesse, ma d’altronde Farrington he says it bluntly:But a melody today can save us from their praise”.

Mi sembra chiaro che un album come questo non possa essere ignoranto. C’è spazio per i dewaere in a mondo di troppi richiami e nulla di originale. Parrot stanno in this second category, sia ben chiaro.

We would like to say thanks to the author of this post for this amazing web content

Review: Dewaere – What Is Pop Music Anyway?


Explore our social media accounts along with other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/