Ludovico Einaudi: “Dogliani, my point of reference then when I felt davvero home”

Ludovico Einaudi, the great pianist and composer, returns in concert to Torino, with the concerto di Natale che ogni ano «Specchio dei tempi» organized: il ricavato va alle Tredicesime dell’amicizia, il tradizionale sollievo che l’associazione porta agli anziani in difficoltà. Appuntamento tuesday novembre 29, 8:45 pm, all’Auditorium del Lingotto. Biglietti his vivaticket.com

Master Einaudi, che cos’è per lei la beneficenza?

«I prefer to talk about it. Aiuto a progetti che hano un senso, e che danno un senso alla alla mia attività. When there is a beautiful occasion, come this, I will give a contribution my piace».

Lei viaggia tantissimo, directs e suona in tutto il mondo: dove si trova adesso?

«To Dogliani, to my house, dove ho lo studio di registrazione. When I have to register with an orchestra, ford altrove. Ma sound alone, or with little musicisti, lavoro qui. Also, for example, recording the music for a French film, from the writer and director Laetitia Colombani, tratto dal her book “La treccia”».

And when is his rapport with Dogliani, the land of origin of his nonno Luigi, the first president of the Italian Republic elected by Parliament, and of his father Giulio, the founder of the editorial house?

“It’s my reference point, it’s when I feel home. Più passa il tempo, più mi sento legato a questa terra e avverto l’importanza delle radici».

È heavy l’eredità di una famiglia como la sua?

Il peso lo sentivo soprattutto da piccolo. Ma da when I outlined my autonomous journey, I am serene. As luck would have it, I found a mother who suonava il pianoforte, and she has carried music at home, and she has fatto appassionare ».

What thing will go to Torino?

«I presented my latest album, “Underwater”, which I made during the pandemic. And so, with my group of three musicians, I bought a journey through my repertoire».

About the pandemic: lei come l’ha vissuta?

«Sia detto con il masimo rispetto per il dramma che tutti abbiamo subito: io non sono stato male, en questa dimensione per me nuova, senza l’ansia continua di fare senza. If I am eating aperti confini dimenticati, it is an occasion to move from home, to spend my time with my family, I thought that when I had not stopped, on March 20, we were not doing a seventy-year-old white. Così, nella prima parte della chiusura, siamo stati in montagna. Poi to Dogliani. I sound ripped and tempi del mio lavoro, che always bisogno di riflessione».

and right?

«Adesso tutto è ricominciato, con molta frenzy».

Proprio a Dogliani si svolge il Festival della tv: lei che rapporto ha con la televisione?

«A rapport equal to zero. Not ce l’ho più nemmeno in casa. E quando in albergo, e sono spesso negli alberghi, e la trovo accesa, la spengo subito. It’s not snobbery, it’s not my interest.”

And i social?

«So that sono importanti per la professione. E quindi professionally li frequento. Ma per il rest, il theater, have seen this, responded to that, no, ne sto lontano».

We would like to say thanks to the author of this write-up for this awesome content

Ludovico Einaudi: “Dogliani, my point of reference then when I felt davvero home”


Visit our social media accounts along with other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/