«Ittero»: ecco come suona il dream pop agrodolce degli Houstones

Ci sono giorni in cui ti svegli preso a sberle dalla malinconia. Come when I dream of being tornado baby. Poi el apri gli occhi e ti rendo conto di avere parecchi anni di più. You colpisce a sadness that is not male. È quasi piacevole. È un sentimento agrodolce che in me, ad esempio, scatta in automatico con alcune canzoni degli Smashing Pumpkins o di Sparklehorse. Pezzi di colonna sonido di una vita andata, enter you below. That music legata ai ricordi che conosci alla perfezione e ti fa se curo. Echo, Ittero Già dal primo ascolto mi ha lasciato quel sense di malinconia agrodolce che fa star bene. Gli Houstones con il loro primo brano in italiano, we used it scorso 6 aprile, entrano subito sottopelle. A trascinante basso. Tastiere che design atmosphere dream pop, e un batteria che non sbaglia una virgola, con quei colpi di rullante messi al posto giusto: less is more. E anchor, riff di chitarra azzeccatissimi che sfociano in a finale instrumentale dal sapore funky: con altre sonorità avrebbe fatto sfracelli nelle discoteche alla fine degli anni 70. Its sound tappeto a distant, indefinite cantato, echi shoegaze che si conficcano nella testa. It is not a case that for the production of the brane if it is scomodato Marco Fasolo dei Jennifer Gentle. Gli Houstones, a band based in Switzerland and due to an active album, are composed of Saul Savarino (voice, guitar), Joel Pfister (drums), Maurizio Cuomo (bass) and Serena Maggini (tastiere evoce). Abbiamo fatto qualche commands the frontman, Saul.

Ittero è il vostro primo brano in Italian. Come mai questa svolta?

«Più che una svolta è stato un esperimento. Abbiamo proved to capire was founded in degree di scrivere melodie che ci piacessero with a text in Italian. That naturally is very difficult to “far suonare”, also because our musical genre usually matches the sound of the English. When you sing in your mother tongue, there is the possibility of using the parole to the maximum potential parrot. The first thing that an Italian-speaking listener perceives in a song in his language is the text, only when the music arrives. If the text is pessimo non c’è sound that has, the song will be a failure. In this case, I believe that there is an astral congiunzione that has given a beautiful song, also a beautiful text, that talks about losing, di rinascita and relazione con il contesto».

The song turns its dream pop atmosphere, with an important sound tappeto di tastiere. Start a new corso per gli Houstones?

«I’m sure the change of formation has greatly influenced the sound of the band. First we were “guitar-oriented”, now the instruments were balanced with the entry in the line-up of Serena alle tastiere e alla voce. In general we were also stancati di base tutta la composizione sulla chitarra. Writing and brani tutti insieme in studio, surely if there is a very slow writing process, ma le canzoni sono più originali e we felt più nostre, also diverse da come ce le saremmo aspettate. That sense of stupore gives me a lot of energy to walk forward with a band that will celebrate this year and ten years of activity. I know I don’t always point to the change, I don’t think we’ll be together for a long time. I’ll always change but I won’t change, right?

How did the collaboration with an artist of the caliber of Marco Fasolo arrive?

«I write di continua a tutti, nel senso a tutti quelli che ritengo interessanti o utiliza alla nostra band, semper alla ricerca di informazioni, consigli, preventive, etc. Ho contact Joe Barresi, Chris Goss, Steve Albini or Matteo Colliva, ricevendo risposte cordiali. Chris Goss, for example, if he is imprisoned at the time of ascoltarci and is a great honor, he has explicitly said that, because he works hard, he is willing to work hard for a collaboration. Preso dallo sconforto, saving our “cassa band” pressoché vuota, I wrote to Marco Fasolo dei Jennifer Gentle (who has produced Verdena, Bud Spencer Blues Explosion, I hate my village), with the idea of ​​chiedergli consiglio contattare chi per I will find any that I help in the artistic production of brani. Immagine my avrebbe passato il contatto di uno assistant delhim o qualcuno più alla nostra portata e invece, dopo averci ascoltato, si è offered di farci lui stesso da produttore. Il nostro lavoro è semper estato autoprodotto e questo “imparare da soli” rallenta molto e allunga i tempi di produzione. Working with an expert artist like Marco Fasolo, we opened up the registration in a short time and opened up the new mode of rationing with lui sui brani. This is the più professionale thing that we abbiamo mai fatto ed è estato vermente molto arricchente vederlo all’opera. Abbiamo imparato both da lui e ci siamo ache molto divertiti insieme».

Been working on a new record? Pensate di scrivere altri brani in italiano?

“Yes, Ittero è uscito il 6 aprile, ed è il primo di quattro singoli che anticipano il nostro terzo disco. Il prossimo singolo uscirà il 25 maggio, e come gli altri verrà pubblicato in stretto legame artistico con i video en stile lo-fi di Ambra Guidotti (quello di Ittero è in calce a questo article, ndr). Sicuramente, seen the enthusiasm generated by this singolo in Italian, ci saranno altri brani nella nostra lingua, ma la discriminante è semper la stessa: se il brano suona bene in italiano, quella sarà la nostra scelta, altrimenti no».

When can we feel alive?

«Naturally we opened a tour in program for the promotion of the album. In giugno è planned a date to Lugano to “shoot” the production of the live».

What was your musical influence in this period?

“This is a difficult task. Naturally all’interno della band had a very diverse influence, ma questo per noi è a grande vantaggio. Posso dirti cosa c’è nel mio Spotify: currently ascolto molto Alt-J, Sofsky, Mark Lanegan, Deftones, Perturbator, Kavinsky. Give a bit of anni to this part of me is practically impossible to tell what influences abbian and nostri brani. If we are a band that is part of the alternative rock because of what happens to stoner rock and in whatever way we always play with some sonority, it was also thought that the division in genre of music would be better. Are we an alternative rock band? not own Siamo stoner? I will not say Siamo pop? I hope you say no.”

We want to give thanks to the author of this post for this amazing material

«Ittero»: ecco come suona il dream pop agrodolce degli Houstones


Our social media profiles here as well as other pages on related topics here.https://star1015fm.com/related-pages/