I migliori libri per scoprire la musica parte seconda: i grandi artisti rock

Ascoltare la musica vuol dire viaggiare nel tempo e nello spazio. I classici contemporanei, quelli che dagli anni Sessanta in avanti hanno fatto la rivoluzione del Jazz e del Rock, sono artisti a tutto tondo.

Le loro vite, una introduzione alla loro musica e a quello che questo porta avanti. Come diceva Bob Dylan, bisogna continuare a muoversi. Perché altrimenti, se non siete impegnati a nascere di nuovo ogni giorno, allora siete impegnati a morire un po’ ogni giorno. Lasciateci cercare allora una traccia attraverso questa lista incompleta ma per noi sentimentalmente importante di artisti di ieri e di oggi.


Just Kids

Patti Smith è un’artista a tutto tondo e questo suo libro, scritto da lei (l’artista ne ha scritti anche altri) è una scoperta continua. Un pezzo di biografia, gli anni di New York nei primi sessanta, la povertà, la scoperta dell’amicizia e l’amore liquido per il fotografo estremo Robert Mapplethorpe. Insieme scoprono che rock, politica e sesso sono gli ingredienti essenziali della rivoluzione a venire. Il vero collante tra Patti e Robert è l’amicizia. Un’amicizia rara, pura, preziosa. Un patto esplicito di reciproco sostegno, fondato sulla condivisione di sogni, di visioni, di idee. Di arte. La confessione di una delle più grandi protagoniste del rock americano, di un’originale poetessa, di una musa, di una donna che ha saputo vivere ai margini delle convenzioni. E soprattutto, come scrive bene Patti Smith!

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Django. Vita e musica di una leggenda zingara

Un artista mostruoso, un chitarrista fenomenale, un genio assoluto. Nato in un carrozzone zingaro a un crocevia in Belgio, Django Reinhardt, nonostante una mutilazione alla mano sinistra sofferta da ragazzo, diventa in pochi anni uno dei più famosi jazzisti europei, guadagnandosi l’apprezzamento dei protagonisti del jazz d’oltreoceano, da Armstrong a Ellington. La sua personalità era geniale, lirica e imprevedibile: vestiva con gli abiti più alla moda, era capace di ottenere compensi enormi e di spenderli alla stessa velocità con cui li guadagnava; ospite regolare dei più eleganti alberghi d’Europa, la sua vera dimora restava il carrozzone nel villaggio manouche. Il suo stile ha rivoluzionato la tecnica della chitarra jazz per sempre. Di lui Michael Dregni fornisce il ritratto definitivo, non solo tratteggiando la sua colorita biografia, ma inserendola in un’ampia narrazione della cultura zingara e dell’ambiente musicale parigino dell’epoca; getta inoltre nuova luce sulla sua maestria tecnica e musicale, esaminando nel dettaglio le molteplici forme cui Django ha applicato il suo genio, dalla musette al jazz hot, e rievocando gli incontri che hanno segnato il suo percorso artistico, primo fra tutti quello con l’amico fraterno Stéphane Grappelli, senza dimenticare gli altri chitarristi manouche con cui amava suonare; completa quindi il libro una breve storia del gypsy jazz dopo la scomparsa del grande maestro.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Miles. L’autobiografia

Ci sono pochi artisti che hanno saputo interpretare in maniera più completa la pazzia, il dolore, l’intensità e lo struggimento della musica Jazz di quanto non abbia saputo fare lui. Dall’epoca d’oro del bebop alla rivoluzione della fusion, la musica di Miles Davis ha attraversato e segnato l’intera storia del jazz. In questo straordinario libro autobiografico (che la New York Times Book Review ha definito «un eccezionale contributo alla letteratura jazzistica») Davis racconta l’evoluzione del suo stile, i suoi gruppi, gli album e i concerti, ma anche gli amici, le donne, la famiglia, gli anni bui dell’eroina, i conflitti con i bianchi del mondo della stampa e del potere costituito. Dalla sua voce di volta in volta commossa, indispettita, orgogliosa, nasce una sorta di grandioso film corale in cui fanno da coprotagonisti e collaborano alla colonna sonora Charlie Parker e John Coltrane, Dizzy Gillespie e Gil Evans, Jimi Hendrix e Prince, e in ruoli carneo troviamo Juliette Greco, Jean-Paul Sartre e addirittura Ronald Reagan.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Blue Trane. La vita e la musica di John Coltrane

Ultimo testimonial di questa breve e molto incompleta carrellata di artisti del jazz, ecco John Coltrane, il più grande sax tenore di tutti i tempi, rimane oggi per molti versi una figura ancora misteriosa: ingabbiata nello stereotipo dell’artista geniale e maledetto ma non sufficientemente indagata e compresa. Questa biografia, la prima scritta da un musicista e studioso di jazz, Lewis Porter, colma un vuoto di cui da più parti si andava denunciando l’anacronismo. Frutto di quindici anni di ricerche d’archivio, interviste con amici e colleghi del musicista, analisi delle partiture musicali, Blue Trane offre il ritratto di uno straordinario virtuoso e sperimentatore e della sua evoluzione artistica: la gavetta nella big band di Dizzy Gillespie, le collaborazioni con Monk e Miles Davis, la carriera solista e l’affermazione del leggendario quartetto che regalerà al jazz l’opera più innovativa e più amata di sempre: “A love Supreme”.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


John Lennon. La biografia

Forse, dei Beatles, è la figura più carismatica e innovativa, baciata dalla musa della creatività e rubata al mondo con un colpo di pistola di un suo folle ammiratore. Parabola del XX secolo raccontata ottimamente da Philip Norman, questa biografia è un piccolo capolavoro per entrare nella storia della musica pop a partire proprio dai Beatles. Grazie infatti a una meticolosa ricerca su fonti mai prima pubblicate e alle preziose testimonianze di parenti, amici e compagni di strada, Norman segue passo passo le tappe fondamentali della vita di Lennon: dall’infanzia all’adolescenza, dalle prime esperienze musicali alla fama mondiale, dallo scioglimento del gruppo alle battaglie per la pace e i diritti civili. Senza tacere delle tante crisi e dell’incessante ricerca di una «risposta», che lo spinse a provare le esperienze più diverse. Il ritratto che emerge da questa straordinaria biografia non nasconde né esalta le vicende di cui John fu, volta a volta, protagonista e vittima. Semplicemente mostra il percorso interiore che ha portato un introverso ragazzino di Liverpool a diventare uno dei personaggi chiave per capire la storia del XX secolo.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Nessuno uscirà vivo di qui. La sconvolgente biografia di Jim Morrison

Per alcuni Jim Morrison è un genio. Per altri, è il male. Per tutti, un artista straordinario, seducente e maledetto. L’anima nera della musica rock. Anch’egli scomparso, come raccontano gli autori della sua biografia Jerry Hopkins e Daniel Sugerman, è a tutti gli effetti uno degli artisti più difficili da capire: nell’estate del 1971, al momento della sua tragica e misteriosa morte, il leader dei Doors aveva scritto più di settecento pagine di poesie, aneddoti, epigrammi, saggi, racconti, soggetti e sceneggiature. Il “Re Lucertola” e il suo mondo, la sua poesia e il orrore.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Freddie Mercury. I will rock you. La biografia definitiva

Chiudiamo questo trittico di artisti scomparsi tragicamente con la biografia dedicata a Freddie Mercury, la voce e la musica dei Queen e lui stesso la regina del rock. Su parla del suo genio musicale, della sua voce magica e della sua incomparabile creatività, che continuano ad affascinare milioni di fan. In questa biografia scintillante la giornalista musicale Lesley-Ann Jones, fin dai primi anni Ottanta a stretto contatto con i Queen e il loro entourage, scandaglia la storia del rocker, sfrondando chiacchiere e pettegolezzi per portare alla luce la personalità di un individuo timido e affascinante, deciso a sperimentare ogni eccesso, compresi quelli che gli abbrevieranno drammaticamente la vita, pur di esprimersi. Scopriamo così gli eventi fondamentali della vita di Freddie, dalla nascita a Zanzibar alla solitudine del collegio in India, dalla fuga a Londra al successo planetario della band, fino alla tragica morte per Aids.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Amy Winehouse. Una vita per la musica

Mancava in effetti una voce straordinaria della storia del rock: Amy Winehouse. Nella sua intensa e breve vita, la musica di Amy Winehouse ha parlato direttamente al cuore di milioni di persone. Dal giorno della sua morte i suoi fan non hanno fatto che aumentare, sancendone il mito fatto di eyeliner, tatuaggi e di una voce scapigliata e graffiata, ma indimenticabile. Pubblicato in occasione del decimo anniversario della scomparsa, il volume racconta l’intera parabola di una cantautrice straordinaria, entrata suo malgrado a far parte dell’inquietante “Club dei 27”, già popolato da Kurt Cobain, Jim Morrison e Janis Joplin. Fragile, mentalmente instabile, vittima dell’alcol e delle droghe, Amy Winehouse ha trasformato i suoi demoni in qualcosa che potevamo ballare e cantare a ritmi soul, funk, pop e r’n’b, grazie a una scrittura capace di sublimare le sue esperienze private in sentimenti universali. Nessuno esce bene dalla storia di Amy, meno di tutti Amy stessa. Ma in realtà la sua musica e la sua storia sono la stessa cosa: perché Amy non riusciva a scrivere una canzone se non la sentiva nel profondo del cuore.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Amy & Blake. Una storia d’amore e la sua fine raccontate da vicino

Forse questo libro è una speculazione, un modo per alzare dei soldi in più. Forse è qualcosa d’altro. Forse è il racconto che mancava, la voce che dovevamo sentire. Il rapporto distruttivo tra Blake Fielder-Civil e Amy Winehouse è stato uno dei più discussi e chiacchierati della recente storia della musica, documentato con eccessivo accanimento dai media di tutto il mondo, fino al suo tragico epilogo. Di questa relazione instabile, difficile ma non per questo priva d’amore, pochi conoscono i retroscena meglio di Georgette Civil, la madre di Blake. In questo libro doloroso e struggente, la donna per la prima volta rivela la sua verità sugli eventi che hanno portato suo figlio ripetutamente in galera e la cantante soul verso la prematura scomparsa; una drammatica vicenda con tante colpe e altrettanti colpevoli che si è abbattuta su due giovani belli e innamorati e sulle rispettive famiglie con conseguente tragiche. “Amy e Blake” è la storia di due ragazzi tormentati che si innamorano follemente, è il resoconto commovente di una madre disperata che vede il proprio primogenito e la sua celebre moglie lanciarsi in un folle viaggio verso l’autodistruzione, ma è anche un’analisi lucida e obiettiva che non fa sconti a nessuno, nemmeno al suo stesso figlio Blake.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Born to run

Forse una delle autobiografie più belle tra quelle uscite dal mondo del rock. Sicuramente intensa e sentita. Ma dal boss, dopotutto, cosa potevate aspettarvi? Nel 2009 Bruce Springsteen e la E Street Band si esibirono al Super Bowl: l’esperienza fu talmente entusiasmante che Bruce decise di metterla su carta. Nasce così questa autobiografia, a cui Bruce ha dedicato gli ultimi sette anni della sua vita e dove ritroviamo tutta la sincerità, l’ironia e l’originalità a cui ci ha abituati con le sue canzoni. Ci racconta la sua infanzia a Freehold, nel New Jersey, un luogo pieno di poesia ma anche di potenziali rischi, destinato ad alimentare la sua immaginazione, fino al momento che Bruce chiama “Big Bang”: il debutto di Elvis Presley all’”Ed Sullivan Show”. Descrive il suo desiderio incontenibile di diventare un musicista, gli esordi come re delle bar band ad Asbury Park e la nascita della E Street Band. Con candore disarmante, per la prima volta Bruce illustra i tormenti interiori che hanno ispirato i suoi capolavori, a cominciare proprio da Born to Run, un brano che qui si rivela più complesso di quanto immaginassimo. È una lettura illuminante per chiunque ami Bruce Springsteen, ma è molto più del memoir di una rockstar leggendaria: è un libro per spiriti pratici e inguaribili sognatori, per genitori e figli, per innamorati e cuori solitari, per artisti, fricchettoni e chiunque voglia essere battezzato nel sacro fiume del rock.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Life

C’è chi si chiede chi sia in realtà i Rolling Stones. Forse il suo frontman? Forse la coppia basso-batteria? Forse l’altra chitarra? O forse questo folle, potente incredibile chitarrista rock che fa da motore e propulsione per gli Stones sia nei dischi che sui palchi dei concerti? Con i Rolling Stones, Keith Richards ha creato canzoni che hanno scosso il mondo intero, vivendo in puro stile rock’n’roll. Qui è lui stesso a raccontare la storia di una vita scampata a un uragano di fuochi incrociati. L’ascolto ossessivo dei dischi di Chuck Berry e Muddy Waters, lo studio della chitarra e la nascita della band, fondata insieme a Mick Jagger e Brian Jones. L’iniziale successo dei Rolling Stones e i famigerati arresti per possesso di stupefacenti, che ne hanno consacrato l’immagine duratura di eroe popolare e fuorilegge. L’invenzione di riff immortali come quelli di Jumpin’ Jack Flash e Honky Tonk Women. L’amore per Anita Pallenberg e la morte di Brian Jones. L’espatrio in Francia per motivi fiscali, i tour incendiari negli Stati Uniti, l’isolamento e la tossicodipendenza. Il nuovo amore per Patti Hansen. L’amaro allontanamento da Jagger e la successiva riconciliazione. Il matrimonio, la famiglia, gli album solisti e gli X-Pensive Winos, e la strada che non finisce mai.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Eric Clapton. L’autobiografia

È forse la chitarra “lenta” più amata di sempre. Uno degli artisti rock più importanti di sempre. Nella sua autobiografia onesta e commovente, Eric Clapton racconta con impressionante candore la storia della sua vita. Eric Clapton è universalmente riconosciuto come il chitarrista più talentuoso e influente nella storia del rock. Vincitore di ben diciassette Grammy, è l’unico artista ad essere stato introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame per tre volte (sia come membro degli Yardbirds e dei Cream che come artista solista). Ma più che una rockstar, Eric Clapton è un’icona, l’incarnazione vivente della storia della musica rock. Ben noto per la sua riservatezza in una professione contraddistinta da apparenza ed eccentricità, Eric Clapton racconta, per la prima volta, le sue straordinarie avventure, sia professionali che personali. Eric Clapton è la storia travolgente di un sopravvissuto, di un uomo che ha raggiunto l’apice del successo nonostante i suoi particolari demoni ed è, per questo, una delle biografie più avvincenti del nostro tempo.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Jimi Hendrix. Zero. La mia storia

Poteva mancare il grande genio della chitarra che, in una breve ma intensa vita, ha saputo cambiare e innovare il suono dello strumento principe del rock? L’introduzione di Peter Neal: “Questo libro è opera di Jimi Hendrix a tutti gli effetti. Essendo però stato realizzato dopo la sua morte, mi sembra opportuno spendere qualche parola su come sia giunto alla redazione finale. In qualche modo, persino l’idea del libro è di Jimi, dato che si è sviluppata mentre lavoravo a un biopic su di lui insieme ad Alan Douglas. Né io né Alan avevamo infatti intenzione di mettergli in bocca parole non sue, perciò abbiamo iniziato a sperimentare dialoghi costruiti a partire da cose che Jimi aveva effettivamente detto. Pur utilizzando le sole fonti certificate, abbiamo così messo insieme un dossier gigantesco. C’era materiale in sovrabbondanza perché durante i quattro anni trascorsi sotto i riflettori Jimi ha rilasciato interviste di continuo. Inoltre era uno scrittore incallito: si serviva della carta da lettere degli alberghi e di fogli sciolti, pacchetti di sigarette, tovaglioli e tutto ciò che gli capitava sottomano. Benché alcuni passi delle sue interviste, come alcuni dei suoi scritti, siano già stati pubblicati altrove, troppo spesso sono serviti per accreditare la visione della vita e della musica di altri.”

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Axl. La biografia del leader dei Guns N’Roses

Il ricordo è quello degli anni Ottanta. E i Guns N’Roses sono la voce originale che fa da ponte verso i novanta del grunge. Ma qui la stori ascritta da Ken Paisli è più complessa. Abusi sessuali. Fanatismo religioso. Problemi con la legge. Milioni di dischi venduti. Donne bellissime e famosissime. Concerti sold out in tutto il mondo. Arresti, cause, milioni dollari spesi. Anni di silenzi. Un disco rimandato per diciassette anni. Un tour milionario con i vecchi compagni di band. Questo e molto di più è William Axl Rose, frontman dei Guns N’Roses, la band che ha incendiato più di una generazione.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Slash

L’altra metà creativa (e distruttiva) di uno dei gruppi a più grossi impatto alla fine degli anni Ottanta, che hanno fatto da ponte verso la fine della musica rock. In questo libro per la prima volta Slash racconta la storia del suo gruppo: come nacquero i Guns N’Roses, come scrissero le canzoni che ridefinirono un’era, come uscirono vivi da folli tour infiniti, come guidarono l’ondata di rock’n’roll della loro generazione e come mandarono tutto a pezzi. Una finestra sul mondo di un grande chitarrista e un posto sulle montagne russe di una delle più grandi macchine da rock’n’roll di tutti i tempi: sempre sulla soglia dell’autodistruzione, anche al culmine del successo.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


The Edge. Oltre il confine. La prima biografia del chitarrista degli U2

Nuovissimo, appena scritto e pubblicato da Andrea Morandi. Alla fine degli anni Settanta, David Howell Evans divenne per tutti The Edge. Fu Bono ad affibbiargli quel soprannome: una parola, poche lettere e molti significati capaci di sintetizzare alla perfezione le mille sfaccettature del chitarrista degli U2. The Edge, «lo spigolo», perché il suo mento ha una forma particolarmente appuntita; ma altrettanto spigoloso e affilato è il suono della sua chitarra (soprattutto nei primi album della band irlandese, ancora imbevuti di post-punk e new wave). The Edge come «acume», «perspicacia», perché queste sono le qualità che da sempre orientano la sua ricerca musicale. The Edge come «bordo», «limite», «crinale»: confini fisici e mentali da spostare un po’ più in là e superare, verso orizzonti sempre nuovi ai quali volgere lo sguardo. Tutto ciò, unito a una creatività fuori dal comune e a un’innata propensione alla sperimentazione, ha fatto di Edge una delle figure più importanti della scena rock internazionale degli ultimi quarant’anni. In questo libro, la vita del grande chitarrista viene raccontata per la prima volta, dall’infanzia fino alle ultimissime esperienze musicali, passando attraverso quattro decenni di rock ai livelli più alti.

Link Amazon

Sto caricando altre schede…


Le altre puntate di questa serie:

We want to thank the writer of this write-up for this outstanding material

I migliori libri per scoprire la musica parte seconda: i grandi artisti rock

You can find our social media profiles here and other pages on related topics here.https://star1015fm.com/related-pages/