Concerto choc per il Primo maggio: la band inneggia alle Br e oltraggia Aldo Moro

Le loro rime evoked il passato buio degli Anni di piombo. Colpiscono hard, incite us to violence. Oltraggian. Si rifano all’immaginario della sinistra estrema, quella che non ha mai cambiato musica. Nei testi del gruppo rap”P38 -The Gang” (a nome già di per sé sadly evocative), c’è an ideological armamento trasformato in refrain, se non addirittura in exaltazione delle Brigate Rosse. “Zitto zitto pagomi il riscatto, zitto zitto sei su una R4“, recites one of the group’s testimonies. It’s difficult, it’s not impossible, I won’t think about the dramatic rush and the successive execution of Aldo Moor. Opera, per l’appunto, delle Br. Chissà, forse quel ritornello agghiacciante – unito ad altri di equal tenore – avrà ricevuto pure qualche applauso: i “P38”, infatti, il primo maggio scorso si sono esibiti in un Circolo Arci di Reggio Emilia, the “Tunnel”, within the scope of an initiative called “Festa dell’Unità Comunista”.

Nella terra in cui, oltre cinquant’ anni fa, nacquero le Brigate Rosseil gruppo rap è salito sul paco davanti a sessantina di persone, como racconta l’edizione locale del Rest of the Pug. Accanto a loro sarebbe also stata esposta a bandiera delle Br. Of the rest, the first album of the band is titled “Nuove Br”. Così, Astore, Papà Dimitri, Jimmy Pentothal and Yung Stalin – questi i nomi d’arte dei componenti del gruppo – sono andati on scene. incappucciati with a white Passamontagna. We don’t know with quali brani abbiano intrattenuto the stalls of the Arci reggiano, it’s enough to scorrere the tracce of the disco loro per avere l’imbarazzo della scelta e ritrovarci pezzi as “Primo comunicato”, Gulag II”, “Giovane Stalin”, “Bocconibrucia” Sulla copertina, a renault 4 red with the open bagagliaio. The immancabile stella asimmetrica a cinque punta a racchiudere il nome P38.

The presence of the group at the “Festa dell’Unità Comunista” has clearly sparked controversy and embarrassment. Ma il president of Circolo Tunnel, Marco Vicini, has differed the scelta di ospitare la band. “Il trap per vocazione tratta tematiche estreme e provocatorie. And if it inspires only edonistically alla microcriminalità or alle droghe. This group, which has a certain following and is on tour, also participating in the important national festival, has shown an altrettanto decline provocative with him Br“, has sustained Vicini, eats riporta The Rest of the Pug. Only provocation, insomnia. Certainly, a leggere versi come “mischievous turn with i miei fratеlli, rave sulla tomba di Montanelli“, verrebbe gives to think about it molto diversely.

i fascist if incazzavano allora to feel the parole of Giovanni Lindo Ferretti and if infuriano adesso ad ascoltare i P38“, has added the president of the Circolo Tunnel, spiegando che “I am the most important problem in this discussion“Chissà thinks of it all this way the family that, ill-fated parrot, have not known and suffered the bloodless violence of the Brigate Rosse, the terrorist folly. E se il pastato criminale comes evoked, also and referred to the present non mancano. “Sparo alla Lega, I turn on Salvini. I met it on the contrary and gli mostro il c…“, recite il testo di un brano. E poi: “Piazzo a carica inside the Senato. Scappo veloce fra resto basso“.

All’ascolto, a pugno in pancia, un’offesa continua. Da sinistra, intanto, nessuna ferma condanna. And the chiamano provocazioni.

We would like to say thanks to the writer of this article for this remarkable web content

Concerto choc per il Primo maggio: la band inneggia alle Br e oltraggia Aldo Moro


Check out our social media accounts as well as other pages related to themhttps://star1015fm.com/related-pages/