Concerti a Roma fino al 4 dicembre: dal nuovo album di Pippo Pollina al pop di Alessandra Amoroso, revival di De Andrè, il jazz di Woody Allen

LUNEDI’ 28 NOVEMBRE

Musica/All’Auditorium il progetto “Viva De Andrè”

L’idea di “Viva De Andrè” è quella di un concerto/racconto basato sull’assenza/presenza della voce: la voce politica, dell’impegno civile, che vive attraverso l’opera di Fabrizio De Andrè e si contrappone alla assenza fisica della voce che non può più cantare per noi. Insieme al racconto delle fasi più importanti della sua vita, dall’infanzia alla passione per il jazz e Georges Brassens, Luigi Viva, socio fondatore della Fondazione De André e autore della biografia “Non Per un dio ma nemmeno per Gioco” e del recente “Falegname di Parole”, ha provato a far riemergere un De André fuori dagli schemi, grazie anche a inediti contributi audio che lo vedono protagonista. Viva, nel suo concerto racconto, narra il percorso del grande cantautore e il suo amore per il jazz con un quintetto formato da Francesco Bearzatti (sax, clarinetto), Luigi Masciari (chitarra e arrangiamenti), Giampiero Locatelli (piano), Francesco Poeti (contrabbasso) e Pietro Iodice (batteria). La maggior parte dello spettacolo consisterà nella musica del quintetto: a loro è affidata la rilettura in chiave jazz di classici quali “La Guerra di Piero”, “Valzer Per Un Amore”, “La Città Vecchia”, “Creuza de Mä”, “La Canzone di Marinella” “Il Pescatore”, “Mégu Megún” “Canzone dell’Amore Perduto”. In uscita il cd con le musiche dello spettacolo.

Parco della Musica, auditorium.com, viale De Coubertin, Teatro Studio Borgna. Ore 21

Musica/A Tor Bella Monaca le musiche di Woody con Luca Velotti e Piji

Woody Allen è un grande appassionato di jazz e per le colonne sonore dei suoi film sceglie le musiche che più ama. Il sassofonista e clarinettista Luca Velotti, in trio con i chitarristi Michele Ariodante e Gerardo Bartoccini, ospite il cantautore Piji, Pierluigi Siciliani, artista polivalente, autore di testi per canzoni e spettacoli e di libri, propone per il Festival “Musica al centro delle periferie” organizzato da Roma Sinfonietta una selezione dei brani di pellicole come “Radio Days”, “Zelig”, “Manahattan”, “Io e Annie”, “Accordi e Disaccordi”, “Midnight in Paris”. Tra i brani in scaletta “You do something to me” di Cole Porter, “Si tu vois ma mere” di Sidney Bechet, “Chinatown my Chinatown” di Jean Schwartz, “Desafinado” di Aìntonio Carlos Jobim”, Accanto a questi grandi musicisti americani ci sono anchebrasiliani come Jobim con il su Desafinado di e tedeschi come Kurt Weill con September song. Il concerto si conclude con “Swing Tropical” dello stesso Luca Velotti.

Teatro Tor Bella Monaca, via Bruno Cirino 5, ore 21, info 06-3236104 prenotazioni 06-2010579

MARTEDI’ 29 NOVEMBRE

Musica/All’Elegance ritorna la band The Jazz Russell

Torna la band The Jazz Russell, che passa con disinvoltura dai brani di Horace Silver alla canzone italiana degli anni ’30, dai tradizionali di New Orleans ai temi di sapore sudamericano, con un repertorio volutamente eterogeneo, senza soluzione di continuità, privo di velleità filologiche o desiderio di coerenza. Sono Filippo Delogu alla chitarra, Andrea Nuzzo all’organo Hammond e Alfredo Romeo alla batteria, con brani originali, standard celebri, pezzi meno frequentati e ritmi insoliti: un repertorio volutamente eterogeneo, senza soluzione di continuità, privo di velleità filologiche o desiderio di coerenza.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21.30

Blues/Andy’s Corner al Charity Cafè

Come ogni martedì torna Andrea Angelini, in arte Andy’s Corner, che presenta il suo progetto solista acustico per voce, chitarra e armonica: un viaggio nella migliore musica anglo-americana (blues, rock, country…) in particolare degli anni ‘60 e ’70, ma non solo.

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 22

Musica & teatro/”I disertori” di Piji a Tor Bella Monaca

Anteprima in mise en espace, stasera, di un nuovo lavoro teatrale scritto e diretto da Piji e Simone Colombari con le musiche live di Egidio Marchitelli: è “I disertori, interventi bellici dal divano di casa “, lavoro che mette insieme canzoni, poesie, riflessioni sul tema della guerra, di Bertolt Brecht, Fabrizio De Andrè, Gianni Rodari, Giorgio Gaber e tanti altri, ultimo appuntamento della rassegna Memoralia diretta da Chiara Tomarelli. All’interno dello spettacolo c’è anche “1 kg di paglia e 1 kg di piombo”, poesia firmata da Piji per il suo ultimo libro “S’i’ fosse whisky”.

Teatro Tor Bella Monaca, via Bruno Cirino 5, ore 21, info 06-3236104 prenotazioni 06-2010579

Musica/Con Ambrogio Sparagna “Taranta d’amore” al teatro Don Bosco

Ambrogio Sparagna, compositore e solista di organetto, propone con alcuni musicisti dell’Orchestra Popolare Italiana, da lui fondata e diretta, il concerto “Taranta d’amore”, una festa spettacolo dedicata al ricco repertorio di serenate e balli della tradizione popolare: gighe, saltarelli, ballarelle, pizziche, tammurriate e soprattutto tarantelle, la danza matrice di tante tradizioni musicali delle nostre regioni e di antiche feste popolari, con strumenti popolari e la forza delle voci che cantano in tanti dialetti diversi.

Teatro Don Bosco, via Publio Valerio 63, ore 20

Musica/Al Fonclea blues con Pitoni e Bazzani

Una serata di blues al club romano con il duo formato dal vocalist Alessandro Pitoni e dal chitarrista Daniele Bazzani.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21.30

MERCOLEDI’ 30 NOVEMBRE

Jazz/Gipsy Legacy Project all’Elegance Cafè

Jazz manouche all’Elegance con Gipsy Legacy Project, formazione che vede Lorenzo Bucci e Federico Procopio alle chitarre e Giuseppe Civiletti al contrabbasso, si ispira alla tradizione jazzistica europea francese, in particolare quella iniziata dal chitarrista gitano Django Reinhardt, e propone un repertorio che comprende standard jazz, valzer musette e composizioni originali di Django, che vi riporteranno alle atmosfere parigine degli anni trenta e quaranta in un mix di virtuosismo e pathos.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21.30

Jazz/Alla Casa Ferruccio Spinetti presenta “Arie”

Il contrabbassista Ferruccio Spinetti, dopo le esperienze ultradecennali con Musica Nuda, Avion Travel e InventaRio, propone un nuovo progetto che coltivava da anni e che presenta dal vivo insieme alla cantante Elena Romano, al pianista Giovanni Ceccarelli e al batterista Alessandro Paternesi. E’ un album e un tributo, con un respiro e uno sguardo universale per linguaggio e sentimento, al jazz italiano e ai musicisti che lo hanno reso celebre con le loro composizioni, da Enrico Rava a Bruno Tommaso, Rita Marcotulli, Paolo Fresu, Enrico Pieranunzi, Enrico Zanisi, Luca Flores, Paolino dalla Porta e altri. Sono brani che prendono una nuova vita, grazie anche all’interpretazione di Elena e ai testi, scritti appositamente dalla Romano, da Peppe Servillo e dallo stesso Spinetti. Nel repertorio non mancano brani originali di Spinetti e Ceccarelli.

Casa del Jazz, casadeljazz.com, 06-80241700, viale di Porta Ardeatina 55, ore 21

Musica/All’Hacienda la band The Funky Knucles

Una nuova generazione di improvvisatori che sfida i vincoli di genere, senza mai perdere di vista il groove e non è la tipica band funk o jazz: ecco i Funky Knuckles, formazione che viene dal Texas, stato che negli ultimi anni si è guadagnato la reputazione di focolaio di una musica improvvisata orientata al groove. In scena da oltre dieci anni accanto a band come gli Snarky Puppy, sono cresciuti nella grande famiglia della Ground Up Music.

I membri della band (il sassofonista Ben Bohorquez, il trombettista Evan Weiss, il chitarrista Ethan Ditthardt, il tastierista Kwinton Gray, il bassista Wes Stephenson e il batterista Cedric Moore) hanno collaborato con artisti come Janet Jackson, Stanley Clarke, Larry Carlton e molti altri, e il loro ultimo e quarto album è di tre anni fa e s’intitola “Delicious”. Con loro si balla molto.

Hacienda, via Galla Placidia 27, ore 21

Musica/Al Charity Blues Jam & Friends con Di Folco

Per gli appuntamenti della serie “Blues Jam & Friends” vi aspetta la blues band coordinata dal vocalist e chitarrista Marco Di Folco, con il chitarrista Emiliano Tremarelli, il contrabbassista Ivano Sebastianelli e il batterista Lorenzo Francocci. Come sempre, tutti i bluesman & le  blueswoman presenti sono invitati a salire sul palco e partecipare.

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 22

Musica/Omaggio a Bob Dylan al Fonclea con il Dylan Garage Trio

Non poteva mancare un tributo alle canzoni di Bob Dylan: glielo offre il Dylan Garage Trio, ovvero il vocalist, chitarrista e solista di armonica Claudio Colaiacomo, il chitarrita Cristiano Loi “Rusty” e il batterista  e percussionista Raffaele Raf Marando.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21.30

GIOVEDI’ 1 DICEMBRE

Al Parco Pippo Pollina presenta l’album “Canzoni segrete” contro la mafia

Pippo Pollina, classe 1963, cantautore palermitano che da trent’anni è di base a Zurigo e ha pubblicato tanti dischi, ha vissuto di persona la stagione del primo grande movimento antimafia, nato nei primi anni ottanta, quando Cosa nostra insanguinava le strade della città siciliana. Da sempre sensibile ai temi della criminalità organizzata e a tutto ciò che la concerne, è uno dei pochi artisti che ha portato questi argomenti al centro della sua attività musicale, dedicando le sue ormai celebri canzoni a grandi interpreti della lotta antimafia, da Don Pino Puglisi a Paolo Borsellino e Peppino Impastato, e adesso a Margherita Asta (scampata alla strage del 1985, nella quale morirono la madre e due fratellini) alla quale ha dedicato la canzone “Pizzolungo” nel suo nuovo album “Canzoni segrete”.

E’ un disco che racconta le riflessioni di un poeta, stati d’animo a volte anche molto intimi messi in versi e melodie: sono sogni, speranze e delusioni che in 14 brani mostrano un artista maturo che, nel bel mezzo di una ricerca personale, continua a affrontare nuove sfide. Senza dimenticare l’impegno civile che da sempre costituisce un tratto distintivo della sua produzione, è un progetto musicale ambizioso che Pollina porta in scena, dal 2022, per oltre un anno e con più di 100 concerti già fissati in tutta Europa. Pippo, voce, pianoforte e chitarra, live con il Palermo Acoustic Quintet, ovvero il sassofonista e clarinettista Roberto Petroli, il chitarrista Edoardo Musumeci, il tastierista Gianvito Di Maio, il bassista Mario Rivera e il batterista Fabrizio Giambanco. Ospite speciale della serata sarà il cantautore Paolo Capodacqua, nel cui ultimo disco, in un brano dedicato a Giovanni Falcone, risuona la voce di Pollina.

“L’album – spiega Pippo – è ispirato dal trovare una sensazione intima rispetto alla musica e alle canzoni. La pandemia ha agevolato un ritiro psicologico e questo ha favorito lo sviluppo di un disco che esalta il rapporto tra artista e ascoltatore. Le canzoni sono intime quando vengono sussurrate, è un rapporto duale. Sono segrete perché protette dalla massa”. Nel disco c’è una dedica a Lèo Ferré? “Sì. Perché è il cantautore più originale sulla faccia della terra, una penna irripetibile e irripetuta, non ha fatto scuola perché è impossibile essere suoi allievi. Fu un maestro senza allievi”.

Parco della Musica, auditorium.com, viale De Coubertin, Sala Petrassi, ore 21

Convegno/La mafia a 30 anni dalle stragi, Pollina & altri a Casa del Jazz

In occasione del trentennale delle stragi e degli attentati di mafia del 1992-93, la maggior parte dei 15 concerti italiani del 2022 di Pippo Pollina viene accompagnata da convegni intitolati «La mafia a trent’anni dalle stragi, le verità nascoste e quelle rivelate», con interventi di relatori e ospiti autorevoli. L’idea di abbinare lo spettacolo del suo nuovo album “Canzoni segrete” a convegni su queste tematiche appare anche un’occasione per rilanciare il ruolo dell’arte come strumento di denuncia ma anche di approfondimento.

Così alle 17 partecipano alla riunione Margherita Asa,i referente del settore “Memoria” dell’Associazione “Libera contro le mafie”, il giornalista Attilio Bolzoni, che si occupa prevalentemente di criminalità mafiosa, Leoluca Orlando, ex-sindaco di Palermo fra il 1985 e il 2022, Pollina e come moderatore il giornalista Danilo Chirico, presidente dell’Associazione DaSud.

Casa del Jazz, casadeljazz.com, 06-80241700, viale di Porta Ardeatina 55, ore 17

Jazz/All’Alexanderplatz il trio del sassofonista Ralph Moore

Sbarca al club romano il super trio del sassofonista inglese Ralph Moore, con il batterista newyorkese Anthony Pinciotti e il contrabbassista Giuseppe Bassi. Moore, nato a Londra e trasferito a New York negli anni ’70 per studiare nel prestigioso Berklee College di Boston, ha suonato e registrato con tante star, da Dizzy Gillespie a Horace Silver, Freddie Hubbard, Ray Brown, Roy Haynes, J.J. Johnson, Cedar Walton, Bobby Hutcherson, McCoy Tyner, Willie Jones III, Roy Hargrove, Tom Harrell, Todd Coolman, Benny Green, Oscar Peterson, Kenny Barron, Bill Frisell, Lewis Nash, Buster Williams, Kevin Eubanks, Don Menza, Rufus Reid, Billy Drummond, Gary Smulyan, Billy Hart, Billy Higgins, Dave Liebman, Eddie Gomez, Eddie Henderson, Marvin “Smitty” Smith, Paul McCartney, Al Green e Stevie Wonder, e ha alle spalle decine di album.

Alexanderplatz, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, via Ostia 9, ore 21

Cantautori/All’Elegance omaggio a Pino Daniele della Iesaino’ Band

Un tributo alle canzoni di Pino Daniele al di là di qualsiasi intenzione di fare cover, tutte proposte in versione rigorosamente acustica: ecco il live della Iesaino’ Band, che prende il nome da un riferimento alla lunga carriera, alla poesia e all’album “Yes I Know My Way”, antologia uscita nel 1998 di vent’anni di successi del cantautore napoletano: sono la vocalist Giulia Maglione (che interpreta i testi di Pino con originalità ma anche con una notevole conoscenza del suo stile vocale), Andrea Panzera alle chitarre, Umberto De Santis al contrabbasso, Andrea Borrelli alle percussioni e batteria e la voce narrante di Maurizio Yorck. Il gruppo viaggia fra le tappe più significative del cammino di Pino.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21.30

Soul/Al Fonclea in viaggio con gli Enjoying70 Trio

Enjoying 70 il Trio propone un repertorio essenzialmente anni 60 e 70 con qualche perla di altre epoche. Canzoni senza tempo, classici intramontabili della musica italiana e straniera, per far divertire, cantare e ricordare. Sono il chitarrista Stefano Della Rovere (anche piano e ukulele), il chitarrista Maurizio Matrisciano e il chitarrista e vocalist Guido Giorgio Gori. Riproducono l’atmosfera originale degli anni 60 e 70 e spiegano che con loro “si canta, si sogna e si balla”.

Foncea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21.30

Jazz/Al Charity jam session per Thelonious Monk

Una jam session dedicata al pianista Thelonious Monk, proposta dal pianista Donatello D’Attoma, con Yaroslav Likhachev al sax tenore, Giulio Scianatico al contrabbasso e Francesco Merenda alla batteria. Anche stasera tutti i musicisti di jazz presenti sono invitati a salire sul palco e partecipare.

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 22

VENERDI’ 2 DICEMBRE

Pop/Alessandra Amoroso, doppio live al Palaport

Oltre due ore e mezza di musica, un corpo di ballo composto da ben 90 ballerini con la direzione coreografica di Veronica Peparini, l’orchestra di 47 elementi diretta da Pino Perris e la band composta dai musicisti che condividono il palco con lei da 13 anni: sono Davide Aru (direzione artistica e chitarre), Ronny Aglietti (basso), Dado Pecchioli (batteria), Davide Pieralisi e Alessandro Magnalasche (chitarre), Roberto Bassi (tastiere), Luciana Vaona e Pamela Scarponi (cori). Ecco la più recente formazione della salentina Alessandra Amoroso, in doppio live al Palasport, dopo i successi di San Siro e dell’attuale “Tutto accade” tour, stasera e domani, con una trentina di canzoni in scaletta compreso l’ultimo singolo “Notti Blu”.

Palasport, piazzale Pier Luigi Nervi 1, stasera e domani, ore 21

Jazz/Alla Casa Miriam Fornari presenta “Mora”

La vocaist e pianista Miriam Fornari, che si è formata musicalmente presso la Siena Jazz University, presenta live “Mora”,  album il cui tema è incentrato sul particolare rapporto tra vita reale e vita onirica, su quanto le esperienze vissute in sogno non siano meno dense di significato delle esperienze vissute da svegli. La sua band, con Ruggero Fornari alla chitarra, Joe Rehmer al basso elettrico e voce e Evita Polidoro alla batteria e drum machine, nasce da un’idea di Miriam per sviluppare le sue idee compositive legate alle sonorità contemporanee tramite l’utilizzo di elettronica. Cori, sintetizzatori e drum machine si alternano al timbro acustico del pianoforte e al suono elettrico della chitarra, creando un quadro musicale ricco di sfumature.

Casa del Jazz, casadeljazz.com, 06-80241700, viale di Porta Ardeatina 55,  ore 21

Brasile/Marangela Morais ritorna live all’Elegance Cafè

Mariangela Morais, nata a São Paulo e italiana di adozione, è una della voci più autorevoli e suadenti della musica popolare brasiliana e offre un nuovo appuntamento all’Elegance. Stasera è in quartetto con il pianista Sebastian Marino, Fabrizio Cucco al contrabbasso e Valerio Vantaggio slla batteria.

Elegance Cafè, elegancecafe.it, 06-57284458, via Francesco Carletti 5, ore 21.30

Jazz/Al Charity live del New Project Quartet

Una serata di jazz con i New Project Quartet, cioè il sassofonista Gianluca Vigliar, il pianista Oliver Von Essen, il chitarrista Luca Tozzi e il batterista Mauro Salvatore. I musicisti cercano di realizzare una fusion tra brani originali di Von Essen e i grandi standard, mentre le diverse sensibilità dei componenti creano un suono dove funk, jazz e blues trovano casa e creano una miscela con grande partecipazione del pubblico. Oliver e Tozzi hanno vissuto per molti anni in America dove hanno avuto l’opportunità di poter suonare con i migliori musicisti newyorkesi, e Vigliar è uno dei migliori sassofonisti sulla scena, che suona con i musicisti romani più apprezzati. Mauro Salvatore ha vinto ben due Grammy Award ed è un batterista dalla notevole esperienza, mentre questo progetto è in scena da tre anni.

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 22

Crooners/Al Cotton Club omaggio a Frank Sinatra di Gianluca Guidi

Gianluca Guidi, vocalist, attore e regista, figlio di Lauretta Masiero e Johnny Dorelli, si muove da anni fra teatro e jazz, radio e televisione, si autodefinisce «fantasista milanese di romana adozione e di borbonica indole» e stasera rende omaggio a quello che probabilmente è uno dei più amati crooner della storia della musica, Frank Sinatra. In quartetto con Andrea Rea al pianoforte, Dario Rosciglione al contrabbasso e Amedeo Ariano alla batteria, propone un viaggio nel repertorio di “The Voice”, con i migliori brani dello swing e del jazz interpretati dallo scomparso Blue Eyes. Il percorso di Gianluca nasce dal suo primo incontro con Sinatra e da un baratto: Frank gli diede il suo album live del concerto al Madison Square Garden di New York del 1974 in cambio di un disco dei Ramones. Scattò un vero e proprio amore nei confronti di The Voice, che Guidi manterrà negli anni a dispetto delle mode passeggere.

Cotton Club, via Bellinzona 2, www.cottonclubroma.it 349-0709468, ore 22

Jazz/Il trio di Domenico Sanna live all’Alex

Dopo quello di Moore arriva un altro trio, quello composto dal pianista Domenico Sanna, con Luca Bulgarelli al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria.

Alexanderplatz, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, via Ostia 9, ore 21

Soul/Al Fonclea gli Insert Coin della vocalist Claudia Nigro

La Insert Coin Band propone un repertorio che collega il meglio del rhythm & blues, del soul e del pop di tutti i tempi: sono la vocalist Claudia Nigro, il sassofonista Enzo Guarino, il tastierista Antonio Sarà, il chitarrista Giorgio Limongelli, il bassista Walter Malorni e il batterista Mirko Teodori.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21.30

SABATO 3 DICEMBRE

Jazz/I Roaring ‘20s in concerto all’Elegance Cafè

Il trombonista Massimo Pirone e il sassofonista Red Pellini, con Danilo Riccardi all’organo e Carlo Battisti alla batteria, cioà i Roaring ’20s, propongono un nuovo quartetto di jazz classico, con un timbro diretto e corposo che esce dalla combinazione all’unisono di sassofono e trombone. Con gli arrangiamenti originali di Pellini tratti dal grande repertorio degli anni d’oro del jazz, il periodo 1918-1928, dagli anni successivi alla fine della prima guerra mondiale: erano i ruggenti anni venti, The Roaring Twenties, all’avvento della grande depressione americana, quando il jazz vide un en enorme incremento di popolarità in molti strati della società. Uno degli autori più rappresentativi di questa età fu lo scrittore Francis Scott Fitzgerald con il suo libro “Il grande Gatsby”.

Elegance Cafè, elegancecafe.it, via Francesco Carletti 5, 06-57284458, ore 21,30

Jazz/Alla Casa Giulia Damico presenta l’album “Jala”

La vocalist torinese Giulia Damico presenta l’album “Jala”, termine che per la scienza ayurvedica significa acqua. E’ un disco realizzato con voce e elettronica, una ricerca dentro al profondo potenziale del sonoro condiviso. Il repertorio è formato da brani originali, da improvvisazioni libere e arrangiamenti scritti su brani della tradizione jazzistica per voce sola e elettronica. Giulia ha cominciato molto giovane grazie agli stimoli della famiglia, soprattutto della nonna, ha collaborato con Vinicio Capossela, Fabio Giachino e Willy Peyote, ha fatto ricerche fra i conservatori di Milano, Olanda e Spagna, e ha inciso “Spherical Perceptions”, un omaggio a Thelonious Monk.

Casa del Jazz, casadeljazz.com, 06-80241700, viale di Porta Ardeatina 55,  ore 21

Rock/Greg stasera al Cotton Club con la band dei Ghepardi Blu

Sstasera Claudio Gregori, cioè Greg, rocker, crooner, chitarrista, presentatore, comico e direttore artistico, è in scena con i Ghepardi Blu, la sua recente formazione con un repertorio 100% Rock’n’Roll: sono il sassofonista Olimpio Riccardi, il tastierista Francesco D’Agnolo, il bassista Danilo Biggioni e il batterista Stefano Corrias.

Cotton Club, via Bellinzona 2, cottonclubroma.it 349-0709468, ore 22

Musica/Blues Night live al Charity Cafè

La band dei Fleur du Mal propone in un set acustico brani tratti dal suo  nuovo album “Gumbo”: sono alcuni standard di blues e swing accanto a diversi brani originali. La storica formazione romana è in attività dal 1984 e  suona un mix di blues, rock, funk, swing e rhythm & blues, con testi in inglese, italiano e spagnolo. Sono Stefano Iguana (voce, chitarra & slide), Graziella Olivieri (sax tenore), Clemente Verdicchio (sax alto),  e Roberto Cruciani (basso).

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 22

Jazz/Emanuele Urso, tra swing e bebop all’Alex

Il clarinettista e batterista Emanuele Urso, soprannominato “The King of Swing”, propone con la sua band un viaggio negli anni ’40, periodo della transizione tra lo swing e la nuova corrente del bop, con protagonisti come Charlie Parker, Wardell Gray, Fats Navarro, Charlie Christian, Dizzy Gillespie, Teddy Wilson, Benny Goodman, Art Tatum, Louis Armstrong, Charlie Shavers. Il mix dei due stili è qualcosa di particolare, un progetto interessante  con una sonorità unica e partiture inedite che escono in gran parte da tre pianisti geniali: Tadd Dameron, Mary Lou Williams e Mel Powell. Il secondo set vedrà Urso alla batteria con un altro progetto che si rifà ai quartetti di Gene Krupa degli anni 40′ 50’ e ’60.

Alexanderplatz, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, via Ostia 9, ore 21

Cantautori/Al Fonclea tutto Battisti con Anime Latine

S’intitola “Battisti per amico” il tributo di Anime Latine, band fondata nel 1994 dal vocalist Luca Vicari e dal batterista Francesco De Chicchis, che ripropone tutto il repertorio più doc del cantautore.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21.30

DOMENICA 4 DICEMBRE

Jazz/All’Elegance omaggio a Chet Baker dell’Hammond Chet Trio

L’Hammond Chet Trio, cioè Giambattista Gioia al flicorno, Emanuele Rizzo all’organo Hammond e Andrea Bonioli alla batteria, rivisita molti dei classici che il trombettista, scomparso nel 1988 e in Italia per lungo tempo, amava suonare nei suoi concerti, e olo fa cercando di non tradire la proverbiale morbidezza del suono di Chet e il dinamismo ritmico melodico di chi lo accompagnava di volta in volta. Uno dei più grandi trombettisti della storia del jazz, tra i bianchi senza ombra di dubbio il migliore, secondo forse solo al collega Miles Davis, Baker era anche un vocalist dal timbro più che singolare, e chi l’ha sentito suonare ricorda con grande piacere il suo straordinario “My funny Valentine”.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21.30

Jazz/All’Alex omaggio a Piero Ciampi dal trio di Peppe Fonte

Avvocsto penalista calabrese ma appassionato di musica, Peppe Fonte è rimasto affascinato fin da giovane dalle canzoni di Piero Ciampi, grande cantautore scomparso nel lontano 1960, e a lui ha dedicato insieme a Pino Pavone un disco-tributo, “Quello Che Ti Dirò”. Stasera gli rende omaggio insieme al suo trio.

Alexanderplatz, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, via Ostia 9, ore 21

Rock/Al Cotton Club si balla con i vinili di Arpad dj

L’appuntamento di “Bevo solo rock’n’roll” della domenica ha un nuovo format e oggi propone una serata vintage e divertente oon una lezione di ballo gratuita della scuola romana Rockers School e poi la musica scelta da dj Arpad, armato dei suoi vinili d’annata.

Cotton Club, via Bellinzona 2, cottonclubroma.it 349-0709468, dalle ore 19

Jazz & pop/Al Charity aperitivo con Lipuma & D’Attoma

Aperitivo fra jazz e pop, oggi pomeriggio, con la vocalist Federica Lipuma e il pianista Donatello D’Attoma: propongomo un repertorio che spazia dal jazz tradizionale alle più belle popular songs rivisitate in chiave jazz.

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 18

Jazz/Al Fonclea la chanson française con Monica Gilardi

La vocalist Monica Gilardi, il chitarrista Filippo A. Delogu, il contrabbassista Andrea Colella e il batterista Alfredo Romeo propongono  “la chanson française come non te l’aspetti”, live con le più importanti composizioni francesi della prima metà del ‘900 e dei grandi interpreti che hanno diffuso in tutto il mondo la musica di Trenet, Piaf, Kosma, Betti, Django e non solo. Passano dai brani popolari, allo swing, la valse musette e il jazz francese, e vi basterà chiudere gli occhi per immaginarvi a passeggio sulle rive della Senna, avvolti da un’atmosfera trés retrò.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21.30

We wish to thank the author of this write-up for this incredible web content

Concerti a Roma fino al 4 dicembre: dal nuovo album di Pippo Pollina al pop di Alessandra Amoroso, revival di De Andrè, il jazz di Woody Allen

Discover our social media accounts as well as other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/