Mr Jones | The film of the tragedy of the Holodomor is the lezione non ancora imparata dai media di oggi – Linkiesta.it

Si va bien, e justo e apprezzabile il coraggio di ammettere la paura: l’unica ver audacity che ci è rimasta secondo alcuni è quella di ammettere che la facciamo addosso. Oddio, sorge il suspetto che il professato pacifismo so fervore si riduca alla voglia di farsi i fatti propri, la gita fuori porta, il viaggetto alle Maldive, l’ultimo telefonino, i ristoranti, le happy hour e la benzina a buon prezzo, belle cose per carità, ma succede che ogni both the Storia vada per fatti suoi.

In the specific case, always second alcuni, i colpevoli sarebbero questi dannati ukraini che si fanno macellare invece di arrendersi senza tante storie, così che si possa return alla vita in offerta low cost, i learned due to paghi one and senza break i cabasisi come to kyiv and dintorni. Not c’è nulla di male, pure il Santo Padre, che nei giorni pari sventola la bandiera Ucraina e in quelli dispari sustains che la colpa è della Nato che abbaia alle frontiere russe. Epperò onestà vorrebbe che nella lunga catena delle colpe collettive e nella scalata a ritroso delle cause prime non ci si dimentticasse della tragica storia del secolo scorso.

This is a piccolo film that circulates its Prime opportunely ribattezzato “L’ombra di Stalin” dai Italian distributors a bit for a question of the name of the original title with a film by Richard Gere and a bit perché strip of questi tempi il modello of the Russian dittatore.

The original “Mr Jones”, directed by Agnieszka Holland from Poland (with a lascivious omen foreshadowing what the author is worthy of a serial like The Wire), is a commosso omaggio al giornalismo d’antan de Gareth Jones, l’ Who has told the world about the tragedy of the Holodomor, the “true genocide” of the Ukraine.

The end (“morte per fame”, in the Ukrainian language) defines the artificially inflicted famine from the Stalinist plan that proprietes the private dei kulaki, i piccoli agricoltori privati. Così una delle più ricche regioni della terra fu ridotta alla fame con milioni di morti ed episodi di cannibalismo nella popolazione.

Tutto questo sarebbe rimasto ignoto al mondo se no ci fosse estato il trentenne correspondente de un piccolo giornale inglese, il Western Mail, Gareth Jones noted, who was stat in the staff of the English Prime Minister Lloyd George and who left for Soviet Russia, il paradiso dei lavoratori”, “l’Utopia realizzata” for interviewing his prophet: il “piccolo padre” Josef Stalin.

Jones was scooped non-riuscì, in compensation ebbe l’intuizion di chiedere alla Soviet propaganda a turn in the Russian province. Ma invece de fermarsi alle visita guidate negli impianti industriali per testimoniare il gran sforzo di modernizzazione del paese, il giornalista gallese scoprì la espaventosa cost that uccise il paese, con impazzita people dalla fame in nome de un folle economic progetto that decreed the end of it Private agricultural property for building and kolkoz, le fattorie collettivizzate.

Jones raccontò tutto: i corpi abbandonati nelle strade, gli sguardi della follia persi nelle strade, i fratelli che si mangiavano i cadaveri dei fratelli per scampare alla morte.

One collided, the end of a myth, «a diverse system, with the stesse ingiustizie del nostro» as spiegò all’ amico Eric Blair che dapprima incredulo poi racconterà con nome d’art de George Orwell l’incubo Staliniano nelle straordinarie agghiaccianti metafore “ The fattoria degli animali” and “1984”.

Sarebbe bastato questo in a normal world to fare di Jones a perennial myth of giornalismo così como un mondo normale oggi onorerebbe il “piccolo comico” il ukrainian president Zelensky, a hero suo malgrado como un Allende della steppa.vNon è stato così, oggi come ieri: If Zelensky was a Jewish war-monger and a neo-Nazist, Jones was a forger, one who was totally invented.

And ad accuse him himself and colleghi and the western intellighenzia di sinistra che rifiutavano la realtà e por questo emarginarono. Il suo antagonist, il perfetto alter ego, if he loves Walter Duranty, Briton like Jones, but on the contrary of his prototype of the successful newspaperman: fifty-five capo of the Moscow newsroom of the New York Times and Pulitzer Prize winner for his correspondence, with three articoli that in 1931 he magnified agli occhi del mondo il miraculo delle grandi conquered the Soviet.

L’uomo was decently ripagato dai russi, che gli concessero una vita di lussi e agi, costellata di festini, promiscuità e onorificenze deny ai mortal community.

Ma Duranty was not a prezzolato volgare, come si direbbe oggi “one a book paid by Stalin”: il personaggio è più complesso. Simply, to say it like Luciano Canfora or Lucio Caracciolo, he was one convinced that I was destined, I saw him and his idea of ​​singoli non accountant nulla di fronte alle great strategie della storia.

Duranty was convinced that the future apparteness to the new Bolscevic umanità, and in a famous rejoinder article (from the New York Times) to Jones, would deny the high cost and problem of distribution of the Russian economy, if he limited himself to observing that “it is not possible to fare A senza omelette will break the uova e che i leader bolscevichi sono indifferenti alle vittime della marcia verse il socialismo allo stesso modo di ogni generale during the war verse i propri soldati allo scopo di show ai superiori il own spirito militarco”.

To Duranty, despite the well-known agiography of his art, the Pulitzer is not stato mai revoked perché, as observed by the board of the prestigious award, at the end of an event in 2003 «surely and three articles of Duranty were seriously insufficient secondo gli standard odierni, ma non vi è la testa di a deliberate omissione dei fatti».

Soprattutto secondo gli organizzatori non avrebbe molto senso revoke dopo 71 anni a prize when tutti i protagonisti sono morti e di acqua ne è passata sotto i ponti. I know I saw ricorda qualcosa.

Bontà loro, in compensation, and responsabili riconosconoce that the “scarstia was terrible and did not receive the attention that meritava” and amen.

Nel generale cordoglio per le sofferenze degli ucraini, not a parole or a posthumous Pulitzer by Gareth Jones.

Il gallese conobbe una parziale riabilitazione in vita proces il fortunato incontro with the mythical publisher Randolph Hearst (il modello di Orson Welles per il his Citizen Kane), andato in vacanza nei pressi della cittadina gallese dove Jones was returned to vivere dopo essere stato cacciato dai english pageant Hearst was a fierce anticommunist and gli commissionò alcuni reportage sulle purghe staliniane.

Jones died during a trip to Mongolia on the first day of his 30th birthday, if he suspected fatto fuori per ritorsione dai sovietici.

I suoi articoli è possibile leggerli su un sito a lui dedicated. His di lui is a paio di biografie di un storico gallese. I read and the biography of Duranty invece sono agevolmente rintracciabili nonostante he was a sordid apologist of Stalin, eppure gli inglesi e gli americani preferred not to believe alle his buggy of him and to solve him piuttosto that I will assist alla verità sconvolgente raccontata da Jones.

Perché ieri come oggi l’umanità preferisce nutrirsi delle sue piccole illusioni e dei piccoli agi piuttosto che aprire gli occhi di fronte al pericolo.

We would like to thank the writer of this post for this awesome web content

Mr Jones | The film of the tragedy of the Holodomor is the lezione non ancora imparata dai media di oggi – Linkiesta.it


You can find our social media profiles , as well as other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/