Manticora, we wait for this disturbing cinematic delight arrived in the theater – Il Fatto Quotidiano

Gli addetti ai lavori l’avevano accostatado a David Lynchma dopo aver visto manticoreFuori Concorso al 40esimo Torino Film Festival, il cinema dello espagnolo Carlos Vermouth ha multi più punti in comune con quello di michael haneke. L’inquietudine morale che prorompe delle immagini di ManticorIt comes from a sense of inner craving and outer catatonia that the young man Julian (Nacho Sanchez versione occhioni da Frodo), creator of the most virtuali in 3D for videogame, lonely and silent inhabitant of an apartment in a Madrid neighborhood that sows quasi metaphysical. Il lavoro sta andando a gofie vele ma un principio de incendio nell’appartamento dei vicini trova Julian pronto a sfondare la porta oltre la quale vive da solo quasi tutto il giorno il figliolo della vicina, suonatore di pianoforte prodigious. Il salvataggio creates like an underground feud in the deep soul of Julian who must soon be succorso and agli ansiolitici. The apparition in a locale of Diana (zoe stein), a beautiful ragazza – peraltro vaguely somigliante al ragazzino salvato – amica di suoi colleghi d’ufficio, il costante e shy avvicinamento di trambi, sembrano infine poter sciogliere il dull pain that proves Julian fino a cuando Diana colei che sembra più bisognosa di vicinanza per i problemi in famiglia che sta traversando. Anche se uno strabiliante, graduale twist negli ultimi 40 minuti di film farà riatterrare Julian nel più tragico, buio, traumatico esilio sociale che él pensava di non dover più affrontare.

Vermouth svuota di volumi e di suoni reali l’intero film, as svuota suppellettili d’interiores e espazio urbano esterno che vivono i duo protagonistis, lasciando allospectatore a sensation in sottofondo ovattata, tenuous, sweet and sinistra. Più volte fa discusse Julian e Diana sul senso della superficialità dell’esthetica horror, evoking the emotion for an inner turmoil non esibito piuttosto che l’esibizione all court of violence. E ci porta dritti ad un citation che arriva a fondo film e che reguarda una historia fittizia di unomo que torna dopo un lungo viaggio e trova un porta dove prima non c’era, ma che i suoi familiari de él giurano ci sia semper state . The vision of Julian, oltretutto, if symbolically incarnates and innervates within the imaginary creative dimension of the mostri for videogame (the manticore is a blind creature with a double head, body of lion and scorpion head) ma pays dazio alla libertà intellettuale ed economica dell’ingegno, finendo sul terreno di un sguardo registico vaguely e morally punitive che lascia di stucco. Non c’è momento di manticore che non sia studiato nei minimi dettagli di messa in scena, nei più infinitesimali e lenti movimenti dei due attori compresa la prima scena erotica tra i due, Julian che toglie una scheggia da un piede de nudo di Diana, o anche solo il pulirsi di sfuggita una mano dall’unto di un panino appena mangiato. We experienced this disturbing cinematic delight that arrived in the theater also in Italy.

Variety l’ha buttata in caciara holding che se Larry Clark avesse girato a film in an indiana rivera avrebbe girato War Pony. Certainly, the first film of the registered and stage scenes Riley Keough and Gina Gemmellin Concurso al 40esimo TFF directly from Certain Regard di Cannes, has been the protagonist of the ragazzini – forbice amplia, poi ci arriviamo – che provano e pippano ogni genere di doroga, anche se di “patinato” alla Clark non hanno granchè. War Pony It is a coming of age for nulla scontato e gratuito set in the Indiana reserve of Pine Ridge as a suburb qualunque degli State Uniti più periferici was founded. Da a lato c’è il discoccupato e frastornato 23enne Bill (Jojo Baptiste Witing), two pargoletti avuti with two ragazzine diverse, sniffo di gas a go-go, persuaded poter arricchirsi selling cuccioli di barboncini; dall’altro il 12enne Matho (Ladainian Crazy Thunder), a featherless and impulsive piccoletto, cicca spesso in mouth, spavaldo with her coetanee sue, able spacciatore di droghe from the father to his insaputa. I due to incroceranno in the background to the film, in an inattentive manner and ben little telephoned, in the meantime for all the film parallelly close to growing, diventare adulti: the cousin following some of the idea of ​​the “American dream”, the second accelerating irrequietly le tappe (plants a piccolo Antoine Doinel sioux) ma rimanendo semper bambino. When Bill poi sows to see trovato a decent lavoretto from a rich white signore, he suffers a tragic uccision and the regulations of conti will turn ad incrociare red hair against whites, that Pine Ridge also means and soprattutto poori control rich. Keough and Gemmell do not concede gross appigli of redemption for a fate that sows stampato nell’orizzonte dei protagonististi. Necessuna smanceria or carineria, the border with the blood and the death is always a few millimeters, while the assembly gives a “panoramic” vision of the space, nonetheless the occhio scorga the possibility of walking other and filari of casupole and baracche, denotes The prize of a political account that has his summary in a righteous social distinction and nell’altrettanto necessary popular vendetta. Non mancano le apparizioni sacre animali dei pellerossa, in primis il bisonte. With our executive producers c’è il nostro Jonas Carpignano.

We would like to thank the writer of this post for this amazing material

Manticora, we wait for this disturbing cinematic delight arrived in the theater – Il Fatto Quotidiano


You can find our social media accounts as well as other pages related to it.https://star1015fm.com/related-pages/