Interview with Abel Ferrara: “Siamo finiti sull’orlo di un olocausto nucleare” – Il Riformista

C’era una volta un re, di New York. oggi Abel Ferrarail leggendario regista newyorkese di King of New York, Il cattivo tenente, Fratelli lives in Rome. Da re a imperatore. And his cinema is a bit adapted, alla innovata geografia esistenziale: il documentary Piazza Vittorio, Tommaso con il sodale Willem Dafoe. «Due luoghi così diversi. New York remains my city (Ferrara was born in the Bronx, settunno anni fa ndr.) dove incontri persone e culture da tutto il mondo, che convivono. To Rome invece, if it breathes the storia». And in Italy the master of a spork and violent cinema, così interrogativo e audace da non lasciare indifferenti, raccoglie i premise dall’altra part of the latitan ocean. A The Milaneseil lungo and itinerant cultural festival directly from Elisabetta Sgarbi (end to August 3, with sedi dislocate in Lombardy, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Marche and Tuscany), Abel Ferrara has received il riconoscimento Omaggio al Maestro, già assegnato fra i tanti a Bernardo Bertolucci, Jane Campion, i fratelli Dardenne. Il regista says: «Ricevere a prize is always beautiful, it guarantees an increased value». A tutta una carriera – his sua è iniziata oltre quarant’anni fa –, like a single film. And Mary, Venezia Grand Prix in 2005, remains fra i suoi migliori from him.

Alla Milanese Ferrara awards if you present in personal currency of ordinance, black dress and white shirt. Ad applaud him ci sono evenche giovanissimi, il cineasta travalica le generazioni. E non spiccica una parola di italiano, spoiled the roman residency and its origin campane. A parlare chiaro è l’opera tutta. eat lui forse alone Martin Scorsese and Woody Allen I am stati capaci di raccontare la big mela («NY carries its other piano di creatività. Lì, il livello di energia perceptito è fuori scala»), così bene da farla sembrare nota – e notevole – also a chi non ci ha mai messo piede. Il prossimo progetto è un film su Padre Pio, con el santo da Pietralcina interpreted by the versatile American divo Shia LaBeouf, former Transformers and Indiana Jones. Scelta fantasiosa, ma meno rispetto ad avere scritturato madonna but Occhi di snake and claudia schiffer but Blackout. È poi attesa una autobiografía, sul cui contenuto già si favoleggia. The argument in question is per niente banale. L’etichetta di “regista maledetto”, per Ferrara è assai riduttiva. «Da tempo avevo idea di scribere un libro. Il coraggio però, mi era semper mancato». Per The ship of Theseus, il memoriale «dovrebbe uscire nel 2023. I hope that Abel consegni a giorni», ammonisce l’editrice Elizabeth Sgarbi.

Signor Ferrara, his cinema has been investigating the spirituality.
Una esistenza deprives di spiritualità è una vita senza speranza. I sound Buddhist. When I started ad approcciarmi to this religion, I was anchored by a cough and an alcoholic. Ormai was sober for sixteen years. Prima la vita riguardava soltanto me, oggi non è più così. Le droghe ti impediscono di essere te stesso, ti mettono paura di vivere. Secondo il buddismo, nessuno è a questo mondo per soffrire.

What did Papa Francesco think?
Mi piace il modo in cui Bergoglio sta changing l’approccio della Chiesa alla religiosità. Spiegare la vita e ciò che verrà dopo, è un percorso che questo Papa ha reso a tutti più comprehensible.

Religion is also an expensive argument for Pier Paolo Pasolini. Il 2022 is the centenary of the birth of the great intellectual and artist.
Non c’è dubbio che Pier Paolo Pasolini sia stato un uomo memorabile. With his art, he has inscribed so many people. What a gift that he has fatto, he has allowed me to stay alive. Pasolini è qui, in mezzo a noi.

In 2014, he dedicated the film “Pasolini”, which he recently shared with the Pesaro Film Festival. Nel ruolo del titolo c’è Willem Dafoe. With Harvey Keitel and Christopher Walken, Dafoe is one of the interpreters in which his filmography identifies me. È giusto parlare di attori feticcio?
No, non credo sia corretto. Ognuno dei miei maggiori interpreti has porto qualcosa di diverse alla nostra comune experienza sul set. I know a lot of bene ognuno di loro. In the face of a ruolo chiave – as the success ad example to Harvey Keitel per Il cattivo tenente –, when an actor is closely related to his character, who if he comes to create is magic.

E gli attori italiani? Asia Argento, Chiara Caselli, Valerio Mastandrea, Stefania Rocca, Riccardo Scamarcio… ne ha diretti molti.
È stato davvero bello I will work with a parrot. I will direct artists that I adopt with great attention to culture, greatly expanding the opportunity of a recordist.

Fra i suoi meriti, l’ability di labore bene con budget espesso molto contenuti.
Data that nessuno ci ha messo i soldi, c’è più libertà e poche aspettative when fai a film with zero budget. Girare in digitale è come trovarsi davanti to a mathematical equation. Once again, for an example, in The Addiction – Vampiri a New York (cult title from 1995 with Christopher Walken, photographed in white and black by Sodale Ken Kelsch ndr.) siamo riusciti a creare ombre argentate.

Per godere al meglio di queste accortezze aesthetice, la fruitizione di un film in sala rimane essenziale. Saranno i supereroi e gli autori a difendere i cinema dal dilagare dello streaming?
Io stesso, da giovane, amavo andarli a vedere. I film sui supereroi rappresentano il primo approccio con il grande schermo per tanti spettatori, also bambini di sette-otto anni. Crescendo, potrebbero apprezzare pure altri aspetti della experienza in sala.

Il suo “4:44 – Ultimo giorno sulla terra” is a film from 2011, in which our piano sembra prossimo alla fine. At what point are we?
I know many people who wanted the apocalypse. When I was a baby, Ricordo eats gli adulti insegnassero a noi piccoli paranoia verse the end of the world. Ciò che sta avvenendo now is a third world war. Mi domando perché mai ci si debba ritrovar di new oggi, sull’orlo di un olocaust nucleare. Mine soluzione a tutto ciò? Ecola! (Ferrara shows a foglio bianco ndr.). È chiaro come io non abbia soluzioni.

We want to give thanks to the writer of this short article for this awesome web content

Interview with Abel Ferrara: “Siamo finiti sull’orlo di un olocausto nucleare” – Il Riformista


Our social media profiles here and other pages related to them here.https://star1015fm.com/related-pages/