Il dilemma of the Pieraccioni priest: better the tonaca or the “boutique-bordel” in Lugano?

LUGANO – It remains hard to die, in the middle Italian imagination, the cliché of the Canton Ticino as Eden del sesso a pagomento. At this point, “Il sesso degli angeli”, the new film by Leonardo Pieraccioni, comes to life.

The plot – Don Simone (Pieraccioni), at the head of a scalcagnata parish in Firenze, unexpectedly raises in eredità dallo zio Waldemaro un’attività commerciale a Lugano, dal fatturato milionario. Abbagliato dai soldi e dal bisogno (il tetto della chiesa è appena crollato), he departs from Ticino insieme sacrestano Giacinto (performed by Marcello Fonte) and arrives at the “Maison de la Joie”. The spettatore sa benissimo that if it is a border of lusso gesture da Lena (Sabrina Ferilli), but Don Simone no. So much so that he changes per bariste le ragazze del locale (compresses the Varesian frontal prostitute that he exercises all’insaputa del marito, so much to face a local issue). Part of the comedy of the film gioca apt sugli equvoci che nascono da questa situazione che, una volta chiarita, getta il our protagonist in the comfort and in dubbio. Lui che sperava di riparare la casa del Signore con i soldi lasciati dallo zio, si ritrova ad aver «ereditato la casa del Diavolo», as ammonisce Giacinto.

the modern favola – Because of the fragility of the plot and the sceneggiatura written by Pieraccioni and Filippo Bologna, with “Il sesso degli angeli” the Tuscan filmmaker has built a modern favola sui toni della commedia, non spingendosi troppo in la con le battute a sessuale in the background and limiting to the minimum the volgarità. Felice la scelta dei co-protagonisti, with Ferilli impeccabile e Fonte che mette in mostra le sue ottime qualità of him, pur essendo alle prese with a personaggio scritto sopra le righe. C’è poi l’immancabile Massimo Ceccherini, qui in versione “luciferina”.

“Il sesso degli angeli” is a commedia garbata (come si diceva una volta), che gioca sulla rappresentazione del sesso a pagomento – che fornisce la maggior parte degli spunti comici – e sul ethical and moral dilemma of the protagonist. Che fare? Will I keep the tonaca or will I divert the manager of the five splendid ragazze della “boutique-bordel” luganese? E qui ci si ferma, but I will avoid spoilers.

tourist spotsLe riprese luganesi, effettuate a metà luglio 2021, I am a mega-spot for Ticino Tourism: the city and its immediate surroundings are stati colti in a splendid sunny day and the riprese of the cardboard with the drone could surely be inquisitive for the Italian visitors. Pieraccioni no mancato di soffermarsi su vari elementi cittadini como il lungolago, il Parco Ciani (in which a thoughtful Don Simone arrives sgranocchiando a tavoletta di cioccolato), il Casinò (sia all’interno che all’esterno) e gli uffici comunali, spostati per ragioni di scena al Palazzo dei Congressi. C’è perfect a turn in pedalò sulle acque del Ceresio. The film also offers a useful advice for tourists: if you walk on top of Monte San Salvatore, I will avoid and mocassini…

Il dilemma of the Pieraccioni priest better the tonaca or

01 DISTRIBUTION

We would love to say thanks to the writer of this write-up for this awesome web content

Il dilemma of the Pieraccioni priest: better the tonaca or the “boutique-bordel” in Lugano?


You can find our social media accounts as well as other pages that are related to them.https://star1015fm.com/related-pages/