Doctor Strange, the multiverse sbanca al botteghino – Il Riformista

A pochi mesi da Spider-Man: No Way Home, campionissimo al box office e primo film Marvel che esplora il concetto di multiverso, arriva in sala, dal 4 maggio, Doctor Strange in the Follia Multiversesecondo capitolo delle avventure dello stregone interpretato da benedict cumberbatch. It was ormai chiaro without dai tempi del successo di Avengers: Endgame That film sui supereroi Marvel fossero gli unici to carry the people in massa in room poiché gigantic metafore its realtà, in degree di assolvere ad una funzione epic, as only the mythology in letters has saputo fare in passato. Perché dunque, in a period when the living room is bright, will I be able to see a strong one that travels across various possibilis universi per sconfiggere il cattivo di shift? Leaving the schiera dei milioni di fan della Marvel garanzia di pubblico, we respond to chi ancora non è stato catturato dal vortice.

Doctor Strange in the Follia Multiverse It has been seen innanzitutto perché risce to elaborate a concetto di fisica molto complesso, quello dell’ipotetica esistenza di molteplici universi, inla way più stimolante e accattivante possibile: the arrogant più tra i supereroi must be confronted with a diverse version of this and with this, also with the essenza itself, gli sbagli ei rimorsi. It confirms the stesso benedict cumberbatch nell’incontro with the stampa mondiale: “This film if it concentrates ad esaminare quali sono i difetti di Strange, debolezze, colpe, la sua umanità così come i suoi punti di force, to understand it al meglio. In a multiverse where there is a variety of versions of this, it is for lui how to keep all the specchio, a kind of self-therapy strange and spettacolare”. Accogliere l’idea dell’esistenza di più dimensioni parallele che ospiterebbero delle versioni diverse di noi, più felici, più tristi, più realizzate, means far diventare a supereroi film also qualcosa di molto personale per noi spettatori. Domande filosofiche fanno capolino.

“Non so se il multiverse really exists – Cumberbatch says intently – non voglio averci niente a chef fare. I think that life has to be complicated with a single universe, figured with a multiple version of that”. Mythology and theory of strings aside, ai film Marvel comes often accestato il concetto di umanità to define personaggi dalle qualità sovrumane, mistiche, extraterrestri. Il racconto di un stregone I try to differentiate a ragazzina from the villain that will steal the potere di jump from a universe all’altro, what can she raccontare di humane? Surely the parable of the growth of an arrogant man that if he is confronted will vary with his limit.

“L’umanità dei personaggi Marvel è ciò that carries people to vedere questi film – conferma Cumberbatch. Doctor Strange is a non-conformist, an outsider”. It is l’umanita del Doctor Strange non fosse abbastanza per portarci al cinema, ci aggiungiamo quella di Wanda Maximoff, personaggio interpretato da elizabeth olsen no day Captain America, che l’has seen to create a mondo fittizio ed addirittura dei figli per sopperire al grande sorrow per la perdita dell’amore della sua vita, Visione. Wanda is a mother who soffre senza i suoi bambini de ella que sono per lei più reali di qualsiasi altra cosa e non c’è niente di più painful e human di questo. “Wanda è cresciuta, è diventata una donna ed ha imparato ad accettare il suo potere da essere mythico e il suo destiny. In this film il suo percorso di accettazione de la segue ” Olsen says. “Interpreting this character is close to me, loyal to the law and I will differ from my point of view, good or bad. Lei started this journey feeling alone. Ma lost her and her pain caused her to take care of the potere that she has inside, I know”.

We would like to say thanks to the writer of this short article for this incredible material

Doctor Strange, the multiverse sbanca al botteghino – Il Riformista


You can find our social media profiles as well as other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/