Crimes of the Future: loland10 review

“Crimes of the future” (id., 2022) is the twenty-first lungometraggio of the Canadian regista-sceneggiatore David Cronenberg.
Cronenberg last atto che ricorda e non remake un titolo di 50 anni fa.
Si chiude il circolo, si apre il passato for a future, present and not very iconic, no less squassato e viziato oltre ili Dolore.
“I feel the sensation of pain.”
Perche il pain is sorpassato. E l’affermazione (domanda) di Saul pare dimenticata. Reminiscenza infantile or corporal disturbance. And il piacere sessuale non gira più: “non ricordo …”.
Si annulla tutto di un corpo fina al sesso e il miglior modo per essere contro è il new piacere, tagliare, aprire, sanguinare, cucire, ecc.
Niente sows eat prima ma lo è. Il Cinema vivisezionato,
Chirurgia experimentale si diceva in an (old) song by Lucio Dalla.
‘Fu scaraventato in a palazzo, in a pit
Non ricordo good
Poi a storia di catene, bastonate
and experimental surgery
Com’è deep il mare’
In a game that all the fine of pure horror and fantascientifico c’è little.
Not if there is pain, not if there is no groan, not if there is compiace for the visceral taste, not if there is no taste, not if there is no scandal.
Nemmeno il suo fioco soffocamento, with a cuscino, of the own figlio rende l’incipit di forza e di grido pieno il verse future step. In nemmeno la plastica rigetta il cibo. He sows almost completely normal. Perché my sono chiesto …
Simply, per chi scrive, si vede troppo.
Verbosità piena e buia, unarmed parlato e scosso continua limitano il tutto.
Troppo ogni also is partipazioni attoriali sono sincere e sicure per rendere il tutto di veridicita’ nella finzione.
A taste of royalty eccelso e chirurgico (come if you see strongly) that rimangono specchio dello stesso modo di autorappresentarsi.
Il film e la regia, con il set e gli organi vari, sanno di stantio, no per l’odore putrid perceptito oltre lo schermo, ma per l’explicazione evident senza perceptire il retro-gusto pensieroso de un’opera d’arte.
Ecco l’art cinematographically comes vivisezionata lettermente per farci I will enter inside, senza poetry e neanche prosa, but with a linguaggio di leziosità aulica del gran schermo morente e futuribile. Ma l’ancoraggio titolo-soggetto dicono in verità quasi tutto.
Infanticide and plastic, corpi and organ pulsanti, macchine e umani straziati, fermi-immagini e sedie traballanti, discorsi e lezioni maestre, stesura e chirurgia attesa, ricerca e autopsie scomode, vite e indigesté, nudità e contour di orecchie. .
Cronenberg was once seen by the fence of entering (or thinking about farlo) in her pellicola tra celluloidi commestibili (per lo spettatore inerme) e digitali imperfetti (per sobbalzi operativi o operazioni tristi)
Viggo Mortensen (Saul): as an alter ego as well as a telephone cast appearing to be pimpante e tetro; Léa Seydoux (Caprice): organically assent and viscidally alive. Il cast ruota in a permanent darkness tra set abbandonati e luoghi senza nome.
Regia di D. Cronenberg elasticizzata e ferma, sagacia(mente) fredda.
Vote: 5/10 (**½) -cinema (in) grass (rale)-

© RIPRODUCTION RESERVATION

go to the film

Video

We would love to give thanks to the author of this write-up for this amazing material

Crimes of the Future: loland10 review


Find here our social media profiles as well as other pages related to it.https://star1015fm.com/related-pages/