“Before I change my mind”, the surprising normalità non binary dell’adolescente Robin

A film with a protagonist vaughanmurraegiovane performer non binary, cioè che non si riconosce nello schema maschile/femminile, che interprets a personage del quale ignoríamo l’identità di genere. This is what the Locarno festival proposes with one of his più beautiful films, “Before I Change My Mindsaid Trevor Anderson.

Il poster di “Before I Change My Mind”

At the festival di Locarno, quest’anno, molti film affrontano tematiche femminili o Lgbtq+. “Before I Change My Mind”, in concorso nella sezione Cineasti of the present, is one of the most interesting films. Locarno is an exciting country in the Canton Ticino, at the north end of Lake Maggiore. È also the headquarters, da 75 anni, di uno dei film festival più prestigiousi d’Europa, with at least quattro lingue che si incrociano in ogni via, e migliaia di persone che affollano la Piazza Grande, with più grande d’Europa’s cinematographic schermo. Ottomila posti a sedere, an impressive audience for a film. Eppure, senza farsi intrapolare dal confrontation with festival like Venice and Cannes, Locarno is riuscito to rimanere a very precise festival in its sky, with a great attention to the artistic side dei film. Ed è semper estato an important and intimate balcoscenico – a dispetto degli ottomila seduti in piazza – per registi indipendenti, coraggiosi, lontani dalla banalità.

L'attore Vaughan Murrae in a scene di "Before I Change My Mind"
L’attore Vaughan Murrae in a scene from “Before I Change My Mind”

Film d’esordio del regista Trevor Anderson, set in the mezzo degli anni ’80 ad Alberta, piccola città del Canada, “Before I Change My Mind” begins with the arrival of a new student in class. Situazione già vista: solo che lo studente – che si chiama Robin – non è chiaro se sia un ragazzo or una ragazza. Interpretation of the non-binary actor Vaughan Murrae, at his debut in cinema, Robin is coming bulliedma allo stesso tempo affascina i suoi compagni di scuola.

E la storia del film si infila tutta intera nella storia di Robin, ma also in quella del bullo della classeche ne è stramente attratto, e ache della beautiful ragazzina che sings alla recita della scuola e che è meno ‘bambolina’ di quanto si sia indotti a credere. Il ruolo di Izzy is affidato all’attrice Lacey Oake, amazing. Il film è rotato benissimo, ogni inquadratura, ogni movimento della machchina da presa says più di mille parole, i rapporti più sottili fra i personaggi diventano chiari with a primo piano, a detail, a note from it sound colonna. The atmosphere of the year ’80 is presented in a perfect way. The quattordicenne actor Vaughan Murrae is brave, the use of music in all the film is phenomenal; The musical ‘scolastico’ his Gesù Cristo raccontato dal Maria Maddalena’s point of view is coming voglia di vederlo, subito, dov’è che danno?

E poi ci sono i fear that the film faces. Robin oggi sarebbe definite person non-binary, ma all’epoca nessuno aveva mai sentito dire, mai neppure immaginato quella parola. And Robin, lean and fascinating eats a Christ dalla ambiguous sexualitycreate a complicated legame with il bullo della scuola. Tutti sbagliano, gli adulti ei ragazzini: il padre di Robin, timidissimo, occhialuto, impiegato silento che ama il figlio ma non riesce a capirlo troppo bene; la madre della ragazzina, with a failed marriage alle spalle e troppo whiskey nel bicchiere.

Before I Change My Mind” – più o meno, the title means “Prima che ambi idea” – is a colorful film, entertaining, but also very attentive to sfaccettare bene i personaggi e emozioni. In the film, nessuno uses i general pronoun to define Robin: nessuno uses il maschile, il femminile, il neutral. robin stesso, in the film, no sa come autodefinirsi. Gli autori hanno lasciato che il personaggio viva senza un’etichetta di genere.

Il film nasce da una vicenda personale, that of the recordist Trevor Anderson il cui film richiama lo style of the quasi namesake Wes Anderson; Other than that by Todd Solondz, by certain films by Gus Van Sant, and by the great narrator of adolescence Larry Clark. “Da adolescent, in Canada, negli anni Ottanta, spesso mi chiedevano: ‘Is it a ragazzo or a ragazza?‘. Avrei voluto lasciare quella domanda in suspeso, senza risposta, como fa Robin en el film ”says Trevor Anderson, il regist, winner of the Sundance Festival and alla Berlinale per i suoi corti him, que al suo esordio nel lungometraggio. A high-profile esordio, with a dense film of humor and details of the time pressed perfectly.

svg%3E
A scene from the film “Before I Change My Mind” by Trevor Anderson

“L’idea mi è venuta when I tried to be part of the world, a quattordici anni. Ho cominciato a scrivere in molto mode autobiographical, poi ho uncontracto chi ha crotto il film insieme con me, Fish Griwkowsky, e il film è diventato fiction” spiega Anderson. And he added: “Mi ricordo molto della pop culture degli anni ’80 e dei musical che vedevamo. Mi è piaciuto molto also imagine that, in a provincial school, non riuscissero a ottenere i diritti per eseguire ‘Jesus Christ Superstar’, and allora l’insegnante di musica – interpretato da me – create a ‘suo’ musical su Gesù, ma sight dagli occhi di Maria Maddalena! E così, da ‘Jesus Christ Superstar’ that was molto anni ’70, ho created a ‘Maria Maddalena’ that è molto nello stile di Mtv, e delle canzoni di Cindy Lauper”.



We wish to say thanks to the author of this write-up for this awesome web content

“Before I change my mind”, the surprising normalità non binary dell’adolescente Robin


Check out our social media profiles , as well as other pages that are related to them.https://star1015fm.com/related-pages/