Antonio Capuano riceve il David da Paolo Sorrentino: “I dedicate it alla mia ragazza che non c’è più”

David di Donatello Award 2022

Antonio Capuano has received the David Speciale alla Carriera during the 67th edition of David di Donatello. Il regista has dedicated it to alla moglie scomparsa Willy. To consign the Paolo Sorrentino award, with which he has a special rapport.

Actively notify you by ricevere gli aggiornamenti su

David di Donatello Award 2022

Antonio Capuano ha ricevuto il David Speciale during the 67th edition of the David diDonatello, che si è tenuta il 3 maggio a Cinecittà. to record it Paolo Sorrentino. Regista, scenographer and Italian academic, Capuano is 82 years old and in her carrier of him if he is different because of his immense passion for the cinematographic set, in his own sfaccettatura. Il suo nome de el, oltre ad essere noto per le sue opere de sue, è riapparso also in the film by Paolo Sorrentino, This is the hand of Goddove è diventata celebrate your sentence “I will not disunite you“.

It is dedicated by Sorrentino to Antonio Capuano to David

Antonio Capuano has received the David Speciale award from Paolo Sorrentino, directly from the box of the 67th edition of David di Donatello. Il regista has voluntarily dedicated to the “master” parole di riconoscimento:

Antonio is a master of freedom and vitality, his cinema is a film of vitality. Gli sono molto grato, lui mi ha assunto la prima volta quando ero ragazzo, in 3 seconds, senza che ce ne fosse a valid reason. Non avevo mai lavorato prima, gliene sarò per semper grato

Antonio Capuano riceve il David da Paolo Sorrentino I dedicate

Il discorso di Antonio Capuano ai David 2022

Commosso to the center of the box, Capuano has volunteered to dedicate the prize appena ricevuto alla moglie comparsa, Willy, di origine olandese:

Ringrazio tutti, non capisco perché applaudiate, I don’t deserve it. Ringrazio Piera e vermente tutti i componenti dell’Accademia, one by one. I dedicate the award to all my love that is not più.

1651646927 881 Antonio Capuano riceve il David da Paolo Sorrentino I dedicate

La carriera di Antonio Capuano, Italian regista, scenographer and academic

He started his carrier in television, working as a set designer and collaborating with the production of entertainment programs and also television fiction. His first experience with the macchina da presa arrives in 1991 with the lungometraggio “Vito e gli altri”, in which he talks about the stormy and difficult life of the baby living on the strade of Napoli, with which he won the Settimana della Critica award. to the Venice Festival. Qualche ano dopo con “Pianese Nunzio, 14 anni a maggio”, which tells the story of a ragazzino bothered by the parish priest of a church, the register has a great success. Gli Anni Novanta had a prolific period and infatti in 1998 signed the “Polvere di Napoli” regia, instigating Paolo Sorrentino to watch the 2001 film “Luna rossa”, with which he was nominated for the Golden Lion at the Mostra del Cinema di Venezia, including “La Guerra di Mario” which in 2006 won the critics’ award for David di Donatello. Tra gli altri titoli più conosciuti si ricordano “L’amore buio”, “Achille Tarallo” and “Il Buco in testa” of 2020. Nel 2022 riceve, quindi, Il David Speciale alla Carriera.

give film "Pianese Nunzio 14 anni a maggio" with Fabrizio Bentivoglio

From the film “Pianese Nunzio 14 anni a maggio” with Fabrizio Bentivoglio

Il legame con Paolo Sorrentino, da Polvere di Napoli a È stata la mano di Dio

Paolo Sorrentino describes in his most intimate film, This is the hand of God, his illuminating encounter with the recordist Antonio Capuano, his mentor and collaborator who gli fa capire di “avere qualcosa da raccontare” and avives him to the cinema. Il loro è estato an intense rapporto fatto di confronti, di sproni e di chiacchierate in cui parlare di Napoli e tutto ciò che scaturiva en loro emozioni e contraddizioni. In a recent interview with Corriere della Sera, Antonio Capuano spoke at the end of his legacy with the Oscar award:

Paolo I was fatto arrogant and a little volgare, forse mi vede così. But if I disagree, I’m safe from it and I’m free to show it, if it’s not a copy. Also in my quartiere, in Posillipo, the people I know give me a life, my detto: ma come t’ha fatto Paolo? […] Non ti disunire was riferito alle partitelle di calcium. Paolo was a shy ragazzo, schivo ma lumino. Mi manca molto, non so io a lui, non è molto esplicito. Ci siamo persiPaolo is a borghese, or a proletarian, that divides us. Ma so che c’è una tenerezza che ci lega. Il suo produttore mi fece leggere una sua sceneggiatura of him, gli chiesi di aiutarmi a scrivere Polvere di Napoli. Ci siamo conosciuti così. Il suo film che preferisco? Il Divo.

The private life of Antonio Capuano

Also, the private life of Antonio Capuano has been a movie night, from the moment that his young Willy has conquered him in his estate, while he worked as a bagnino to maintain himself during his studies. She tells him to Corriere: “C’era una ragazza olandese beautiful che adocchiavano tutti. I attirai la sua de ella attenzione de ella con dei tuffi. Uscendo dall’acqua la salutai, lei mi sorrise. She is my moglie. È un tasto che mi commuove”.



We want to give thanks to the writer of this post for this incredible content

Antonio Capuano riceve il David da Paolo Sorrentino: “I dedicate it alla mia ragazza che non c’è più”


You can find our social media profiles here and additional related pages here.https://star1015fm.com/related-pages/