Zerocalcare a Napoli per il Campania libri festival: “Io mio narrative universe come quelli Marvel”

For the first time in Napoli, on the 19th at the Politeama theater, «Campania libri», the newborn «festival della littura e dell’ascolto» (from September 29 to October 2 at the palazzo reale) was a big come zerocalcare, al secolo Michele Rech, il fumettista star di Rebibbia reduces dai trionfi della animated series Netflix «Strappare lungo i bordi» (awarded also with Nastro d’argento per le serie) and in the future in bookstore nei prossimi giorni col novo volume No sleep till Shengal, edito da Bao publishing come i precedenti. The incontro di domani has fatto segnare il «tutto esaurito» in sole due ore, ma l’autore will return to Napoli il 12 ottobre, during the promotional tour of the new book, to FoQus nel cuore dei Quartieri spagnoli, dalle 15 per il Please sign a copy for an incontro alle 19.


No sleep till Shengal addresses the Kurdish question of an other Angolan response to Kobane calling in 2016. Il new fumetto, infatti, is a diary of the journey that Zerocalcare has made the year in the north of Iraq, in the Shengal region abitata Dagli Ezidi, popolazione che, aiutata dai Curdi, has taken back control of the area by instituting a sacca di autonomia retta sui principi della rivoluzione Kurda, after continuing to undermine the state of Iraq and Turkey. Ancora una volta, Rech, consigns to the reader an opera that close to having live attention to its part of the world that in the West sows dimenticata.
«The new smoke will be the way to riparlare nelle prossime seventimane, but if it’s a fish of mine, it’s a question that my heart is in and part of my life. When any of my chiede perché I continued to dedicate so much energy to the dark question, almost deriding myself as I was volessi essere a kind of curdologo, cerco di spiegare que non si tratta di una mia semplice fissa. Stasera, per esempio, sarò con tanti altri artisti a serata a Roma, negli spazi del parco Shuster, por ribadire che, nonostante in questi due anni l’agenda dei media sia completely changed, i conflitti di cui non si parla più esistono ancora , in Syria comes in Iraq. È la stessa leva che mi ha portato a fare il nuovo libro: è tutto parte della mia vita e di ciò che sono».

Tra l’altro, dopo il Covid even the war in Ukraine sows aver deviato anchor di più l’attenzione dei occidental media dalle vicende dei curdi.
«In realtà, già da when sono terminati gli attentati dell’Isis la luce su quella part di mondo s’è un po’ spenta. Poi, adesso, il fatto che sees the war in Ukraine, in which the Turkey has created a central rule of mediation for the party, makes the Turkish government less critical of the azion that invece continues to carry forward against the curde popolazioni».

Domani sera a Napoli parlerà anche di questo?
«I believe that ours will be a chiacchierata ad ampio raggio, su vari temi, dal mio impegno in favor of the cause curda ad argomenti più artistici e persino ludici».

Poi, sarà di novo in città il 12 ottobre a FoQus, in quegli stessi Quartieri spagnoli ai quali has dedicated the story to fumetti «Strati», his vicenda dell’uccisione del quindicenne Ugo Russo gives part of a carabiniere in borghese during an attempt to di rapine with a feint gun.
«Io non ho la pretesa di conoscere bene Napoli né ho mai avuto quella di volerne raccontare tutte le complessità. Però, when we used Strati ho prove amarezza per polemiche che esulavano da ciò che davvero avevo narrato nel fumetto. Anzi, a volte sembravano arrivare da chi non lo aveva nemmeno letto. In that story, infatti, non c’è apologia della criminalità ma la simple voglia di raccontare la realtà oltre le facili semplificazioni. I always turn around Napoli volentieri, perché c’è so much umanità, similar to that of my quartiere, Rebibbia. Contraddizioni, le lucia e le ombre isisto in tante realtà metropolitane, non soltanto all’ombra del Vesuvio».

His artistic production, in the frattempo, is always più oltre il fumetto. Has he thought of starting to unite his narrative in a single transmedia narrative universe all’americana?
«In effetti, give a little bit of time sto rationando his questa ipotesi. D’altra parte, le mie storie sono già ambientate nello stesso narrative universe. Non escludo, dunque, che prima o poi possano articolarsi tra fumetto, cartoni animati, web or vice versa. On the other hand, I am a fan of produttive experience like that of Marvel, who sews him at the time. In the meantime, I am working on the new animation series for Netflix, but there will be a second season of Strappare lungo i bordi, but a new thing: a kind of Sorella series, in part with the cast, with six episodes of about mezz’ pray ciascuno».

We wish to thank the writer of this article for this awesome content

Zerocalcare a Napoli per il Campania libri festival: “Io mio narrative universe come quelli Marvel”


Explore our social media accounts and other pages related to themhttps://star1015fm.com/related-pages/