Will love save the world from the society of the stanchezza?

The society of the rondini

I’m famous (Pidgin edizioni, 2022*) voole parlare di a society afflitta da iperproduttività, competition e performatività. Say a world of labor in cui non ci sono regole, se non quella, interiorizzata, dell’self-sacrifice. I will talk about a generation that has lost and continues with the research of an impious in the last decade, dopo aver accumulated lauree, teacher and testati. Della fine della narrazione secondo cui “chi ce la mette tutta ce la fa”, come della credenza che the umiliante sia formativa gavetta and the necessary nonnismo. Of the occupazionale vuoto che è la diretta prosecuzione di stage e corsi di ogni genere. It is a book that was born from my generation, from anni di messa to confront the experience of “failure” that is not possible to finally understand how the problem is not personal but systemic. I wrote this book in her hope that individual depression could be difficult in a collective consciousnessin a world of labor non-sustainable, obsolete, that is close to a zombie that will fagocitare i nuovi arrivati, appestandoli, per tenere in vita il suo enormous corpo in putrefazione.

Può interessarti also

the philosopher Byung Chul Han describes how, nell’odierna società di prestazione, ognuno è inprenditore di se stesso and while if you enjoy senza limiti nell’illusione di exercise your own freedom, incolpandosi per ogni fallimento.

At the post of the costrizione, there is an autocostrizione, that if it gives you freedom. This evolution strictly implies the answer to capitalist production. Starting from a certain productive level, the self-sufficiency is essentially more efficient, much more productive than the strange fruit, but if it accompanies the feeling of freedom. The società della prestazione è una società dell’autosfruttamento”.[1]

In I’m famousChiara is arrested and Guardian allo stesso tempo, victim and carneficeto use the parole of Han. You rondini I sent if illudono di poter lavorare quanto e dove vogliono, di non avere vincoli, except poi non mettere insieme abbastanza soldi per pagosi l’affitto e ritrovarsi contemporaneously deprived of the time itself.

“il dovere there is a limit: il potere, again, non ne ha. Perciò, the construction that derives from potere è illimitata e con ciò ci ritroviamo in a paradossale situation”.[2]

Può interessarti also

The impiego di rondine comes presented as a “non-lavoro” in cui ci if you have fun and in cui, come in a gioco, if you accumulate points. Di fatto invece the protagonist, Chiara, runs and sweats through the enormous capital with fatigue and a simple respite. The cannibalistic and divorcing megalopolis that is at the bottom of the romance incarnates the capitalism described Mark Fisher what?[…] It’s a lot of simile there Stuff of the film di John Carpenter: a monstrous, plastic and infinite entity capable of metabolizing and absorbing whatever it is with which it enters into contact”.[3]

In this answer, chi sta at the base of the social pyramid is identified with the names of the piccoli animals, graziosi and indifesi, come rondini, volpi, quokkasu cui si operatingo sfruttamento e prevaricazione. In the book ho voluto che il corpo – in particular un corpo di ragazza – e la fatica fisica fossero centrali. Questo perché nella percezione comune i corpi che si mettono in moto, che si spostano, che effettuano consegne a seguito dei nostri input digitali – Thing that always happens più spesso per via dell’e-commerce – Sow that you don’t exist. Chiara will try to think of her stessa as a rondine “with her ossa cave as quelle degli uccelli” ma tutta la storia, pagina dopo pagina, confirms the contrary, soffermandosi to give space to her body, her infinite, true and in pericolo.

Può interessarti also

In all the book alleggia a sense of minaccia, Chiara sees the life of the capital accumulates around her and begins to fantastic her own death. She plays the piano, she does give a story that she will rhyme in her capital, she will see annientata, in the frattempo il suo corpo deperisce semper più senza nutrirsil’alienazione is not only mentale ma past physical.

“Il soggetto di prestazione sfrutta se stesso fino alla consumzione (burnout). Ne derives un’autoaggressività che non di rado si radicalizza nel suicide. Il progetto si rivela a projectileche il soggetto di prestazione punta contro se stesso”.[4]

Questa aggressività contro noi stessi derives from the embarrassment of failure and from the impossibility of resistere e lottare contro qualcosa che abbiamo interiorizzato. Sono gli affetti, estranei al system, che possono forse portare in salva, also se in a mondo non perfetto e ancora angosciante.

Può interessarti also

Così il legame with Sister Lucy, with i ricordi del pastato, with her family story, carries infine Chiara, even though she was sorry for the scar and visible scar on her skin, to operate a rifiuto ea mettersi in salvo enclosing an’alternativa also laddove sembra che non ce ne siano. Lo fa spostando l’obiettivo, using dalla gara contro se stessabeginning to cercare – or trying to ridefinire – the meaning of freedom.

[1] Byung Chul Han, The society of the stanchezza, Nottetempo, Milano, 2020, p. 96.

[2] Byung Chul Han, psychopolitics, Nottetempo, Milano, 2019, p. 10, the corsive is from the original text.

[3] Mark Fisher, Capitalist Realism, Nero, Rome, 2018, p.33, the corsive is from the original text.

[4] Byung Chul Han, The society of the stanchezza, Nottetempo, Milano, 2020, p. 96.

natalia guerrieri sono fame

L’AUTTRICE – Natalia Guerrieri (1991), laureate in Italianistics and diplomat at the Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico, author of prose, cinema and theater. Alcune sue opera de la si trovano nella Biblioteca Virtuale di Teatro i.

fun suoi racconti sono stati pubblicati su riviste e in raccolte antologiche, tra cui hortus mirabilis. Il suo romanzo d’esordio of him, Non muoiono le apiawarded in 2021 by Moscabianca Edizioni, has won the Zeno Romanzi Editi Award.

Ora returns to the bookstore by Pidgin Edizioni with I sound fame*a romance in continuous oscillation tra realtà e grottesco, che ci porta nella capitale tentacolare, insaziabile catalizzatrice delle logice della prevaricazione, dove le rondini schizzano da una zona altra per portare ogni genere del cibo ai clienti che aspettano affamati dietro porte socchiuse.

Chiara è una di loro: le sue giornate sono scandite da una chat semper active atraverso cui ogni suo gesture comes monitorato, le sue ali sono braccia smagrite che la portano in appartamenti asfittici, loculi semibui, exposing it to situazioni paradossali ea tratti surreali. In attesa di un impiego migliore, fra rapporti incompiuti, simbiosi malsane ed echi del suo passato de ella, yes she hits one continuous enjoyment della sua psiche e del suo corpo, finché alcune rondini non iniziano a scomparire, divorate dalla famelica città.

We wish to thank the author of this article for this remarkable content

Will love save the world from the society of the stanchezza?


Our social media profiles here as well as other related pages herehttps://star1015fm.com/related-pages/