Salerno editrice, Annamaria Malato “50 anni di coerenza” – Libri – Approfondimenti

Conception as an’Office, a large laboratory, a thought dove progetti editoriali a volte trentennali o ventennali potessero find a loro casa, the Salerno Editrice compie cinquant’anni e li festeggia con un libro, campaign social e ampi spazi dedicati, dal 20 maggio , in molte Italian bookstore dove verrà data Risalto alla collana Profili. When in 1972 Enrico Malato, 86 years old, philologist, literary critic, has given his life to this high-profile publishing house, specializing in classics, the vivacity of the publishing house is not more than spent, as the book ‘Salerno Editrice da 50 anni un’officina di culture’ that will be presented on 5 May alle 17.30 at Villa Altieri in Rome.
“Oggi posso say that our strength is the coerenza and a strong identity of marchio. We have a reputation that we siamo guadagnati scalino per scalino in this mezzo lustro e questo ci spinge ad andare avanti. Pubblicare with Salerno è per alcuni studiosi a point d’arrivo. Certo, bisogna also interpret il cambiamento, il mercato è in continual mutation, ci sono noove strade che stiamo percorrendo, but always keeping the bar firm sul fatto che il timone è quello. I nostri non sono instant book, sono libri che restano” says all’ANSA Annamaria Malato, delegated administrator of Salerno, grew up in the house editrice fondata dal padre who was also president of the Fiera della Piccola e Media Editoria Più Libri Più Liberi.
“My father, giovane studioso abbastanza squattrinato, was born in 1972 to invest tutti i suoi risparmi per founda la Salerno Publisher e non ha pensato a piccolo marchio editoriale ma ad una grande Officina. La prima collana, ‘I novellieri italiani’ è anchor viva e vivace. Poi sono nate le collana ‘Testi e documenti’, ei ‘Diamanti’, di classici della letteratura in un’edizione molto pregiata che ricorda un po’ le Cinquecentine. Contemporanea si sono sviluppate le Grandi Opere Monumentali Enciclopediche, la prima This is “Lo spazio letterario di Roma antica” which has been a great success. Poi la Grande Letteratura Italiana in 14 volumes directly from my father and “Storia d’Europa e del Mediterraneo” directly from Alessandro Barbero” reads Malato. Ma al primo posto c’è Dante: “è il centro degli studi della vita di mi padre. A lui sono dedicate infinite pubblicazioni però due progetti sopra ogni altro sono quelli fondamentali: il primo è la Necod- Nuova Edizione Commentata delle opere di Dante , a print that is at the point where the criticism has arrived, and because of the census and we are publishing all the editions of the Divina Commedia dal ‘300 ad oggi. an average of 3-4 volumes a year” below the Malate. Ma, oltre a este parte, rivolta a pubblico di studiosi, c’è “a second gamba della casa editrice por la quale siamo più riconoscibili en libreria che è quella della Storia con la grande collana di biografie Profili fondata da mi padre con Luigi Firpo, directly from the 1989 dall’indimenticabile Giuseppe Galasso who has contributed to the growth of Andrea Giardina’s publishing house and now. With Barbero sono nati gli Aculei. L’ultima è Mosiaci, ideata e pensata with Luigi Mascilli Migliorini with a quasi vocation narrative”.
The editorial director is Andrea Mazzucchi, who is allievo di Enrico Malato, follows his line and guarantees a continuity that does not exclude new streets that keep all attualità as the collana L’altro Sguardo dove is scheduled for September “l’uscita I gave a book about Putin’s war and someone else’s Xi Jinping perché non possiamo non guarde alla Cina”. Il piccolo segreto di esta azienda editoriale è “essere una grande famiglia. Anche noi abbiamo passato momenti difficili.
Speriamo non ne stia arrivando altro, la flessione del mercato di questi primi 4 mesi 2022 non da spazio a grandi ottimismi. Nei di difficoltà la squadra è stata ed è fundamentale per reggere alle intemperie” says Malato.
(ANSA).

RIPRODUCTION RESERVATION © Copyright ANSA