Reviews – “La Malora” by Beppe Fenoglio – Livornopress – notizie livorno

Libri, review

25 October 2022

“Non è mai troppo tardi per leggere a good book”

Livorno 25 October 2022 – “Not long after a good book”

Rubrica di recensioni, a cura dello scrittore e traduttore Maurizio Grasso.

I am not always necessarily recensioni di libri appena usciti, ma di “buoni libri”.

Oggi Maurizio Grasso saw farà meet “La Malora” by Beppe Fenoglio

Cent’anni di Beppe Fenoglio.

Pochi giorni fa ricorreva il centenario della nacita di Beppe Fenoglio. Abbiamo seen on TV che alla celebration in honor of the great Piemontese writer who was also President Mattarella. Ma Fenoglio is not alone the “singer of the Resistance”. the malady ne is an example.

What cos’è la malora? The parola of the title is named only once in this short romance, verse the end of the text, as a synonym of misfortune. È la condizione predestinata del giovane contadino Agostino, che la racconta in prima persona. È un mondo dove la speranza è una pianta che fiorisce ogni vent’anni, when the fatica comes ripagata to stento da pane senza companatico. In Italy only Fenoglio has saputo, dopo Verga, rendere with so much poetry questa ruralita subalterna e dimenticata che esala miseria even when he breathes.

Le Langhe di Fenoglio.

the malady (1954) was the second volume published by Beppe Fenoglio. Vide la luce grazie ai buoni uffici di Italo Calvino pressed Einaudi e malgrado alcune perplessità di Elio Vittorini. Quest’ultimo is più famous per non aver pubblicato Il Gattopardo e per aver curato the famous anthology American che per le sue opere originali.

Ritroviamo il Fenoglio dei capolavori futuri (a private question, Il partisan Johnny), later than I twenty days of the city of Alba. The original sua persists, consapevole scelta linguistica di innestare sintassi e lexico del dialect nell’italiano. The stylistic figure of the Piemontese writer is not much changed in time. Ma l’ambientazione de the malady has data il destro per spingere all’estremo an expressionist experiment of rare efficiency.

Questi tentativi, as I noticed, I joined Pavese, his fellow countryman from the Langhe benché più anziano di una quindicina d’anni e più “personaggio pubblico”. He has a long ascent that descends from the Stivale fine alla Sicilia di Verga passing through Toscana di Tozzi. Della terra grassa di quelle Langhe Beppe Fenoglio, grande conoscitore autodidatta della letteratura anglosassone era impastato. When smetteva i panni del raffinato lettore e traduttore, indossava quelli della sua gente e scriveva eat parrot pensavano.

ne the malady no si parla di war. I fear I am similar to the romanzi langhigiani di Pavese, Il diavolo sulle colline either The moon and it fell. Un mondo rurale dove ogni cascina is a microcosm, a village. An archaic world in the dry XX century, due to passi dalla Torino di Carlo Levi, who was dovuto arrivare fino in Lucania per scoprirlo. Violent, hard eat the roccia dove si scavavano i suoi pozzi e disperatamente rassegnato. La scelta espressiva di Fenoglio non aveva alternative. This conchiuso universe has a tutt’una grammatica with the mentality and the vision of life. Non lo si poteva tradire, non c’era modo di raccontarlo altrimenti.

I Malavoglia of the Bembo Valley.

The family of Agostino Braida, sorta di Malavoglia delle Langhe, precipitates from year to year in her povertà. He possesses a fazzoletto di terra da cui non si cava abbastanza per vivere. To escape all the miserable misery I will walk from Tobia’s servant, mezzadro del Pavaglione, as the protagonist Agostino, or in seminary, as il fratello Emilio. L’abito talare, because this small owner class in decline, is the only social elevator available. I padroni restano padroni, i mezzadri mezzadri e tutti gli altri sono niente, non c’è un Mastro don Gesualdo nella Valle del Belbo. Ma la “roba” delle Langhe is not different from that of Vizzini, in Piemonte as in Sicily remains a corruption of the soul.

I natali sono tutto, segnano il cammino della vita. «Mi sembrava di non sprecar gli anni, persuaso com’ero di dover starci l’eternità al Pavaglione». Because these people were born in the province and arrived on the land with invisibili catene, Alba is a metropolis. When it comes, once again over the last ten years, it is a rite of initiation into the urban world, with an illusory privileged view of the agrarian. Alba, with «quel fiume Tanaro dove, to feel count, tanti della nostra razza langhetta si sono gettati to finish it». È una vita che incattivisce, che invecchia precocemente soprattutto le donne. Not concede di coltivare sogni, only brief istanti di sollievo, in attesa di quello definitive.

A writing that does not invecchia.

The fame of Beppe Fenoglio, certainly one of the greatest Italian writers of the second Novecento, is quasi tutta posthumous. Le sue opere sono concentrate in little more than a decade and if I interrupt only with the premature sua morte a quarant’anni. He has no major creduto molto in se stesso. dope the maladyselling that not the first time I have recensive the book, in his diary he confesses to this one writer of the fourth order.

Nondimeno decides to continue writing, considering the writing “non più dell’appagamento d’un vizio”. a private question (1963), «il romanzo sulla resistenza che tutti avremmo voluto scrivere» secondo Calvino, e Il partisan Johnny (1968) uscirono dopo la sua morte. Insieme a quelle pubblicate in vita of him hanno affascinato milioni di lettori e fatto scrivere fiumi di inchiostro ai critici. Leggere Fenoglio, fosse even a singolo racconto, It is always an experience that digs deep and lascia into anything: cos’altro chiedere to a book?

We would like to give thanks to the author of this article for this amazing material

Reviews – “La Malora” by Beppe Fenoglio – Livornopress – notizie livorno


We have our social media pages here and other pages on related topics here.https://star1015fm.com/related-pages/