PICCOLO GALATEO ILLUSTRATO PER IL CORRETTO UTILIZZO DEI LIBRI – Officina il Saggiatore

“Piccolo galateo illustrato per il correcto utilizzo dei libri” di Marco Didimo Marino with illustrazioni di Marco Maldonado (Il Saggiatore)

* * *

gave domenico cacopardo

We handled it with care, with dispetto, with those expectations, with emotion, we abandoned it to be able to take it in hand by month and year. An essential oggetto for the life of many people and uomini del pianeta: si chiama libro.
Ecco, quindi, per il piacere del lettore e del non lettore, del maniaco e del razionale, del feticista e dell’iconoclasta è questo «Piccolo galateo illustrato per il correcto utilizzo dei libri» di Marco Didimo Marino con illustrazioni di Marco Maldonado, editore Office of the Saggiatore, euro 15.00. Perché, with a piccolo galateo, il giovane autore, già in posizione di rilievo ne Il Saggiatore (and di cui sentiremo parlare nei prossimi anni), if he presents to the public folto and all’inclita garnigione showing that his book if può ragione, if può I will delicately ironize, if I can demitizzare, but subtracting that if it is a living and vital soul (not always, to tell the truth) that it has been, is, and, hopefully, it will be an irreversible influenza sull’essere uman* che gli rivolgerà l’ attention, gli offerrà amicizia, gli darà hospitalità tra le cose care.
Corrado Augias, prefectore, ci ricorda che i libri «sono oggetti pericolosi ed è impossibile sfuggire alle insidie ​​che disseminano nelle nelle vite …», while Marino suddenly puts the cousin of the problem: «Orecchie yes or no?». To which he responds that i libri are not dei parallelepipedi di cellulose, ma dei veri essere viventi, con un corpo, arti, ossa, organi, cellulare, sequenze genomiche. Allo stesso modo di quelli umani, i corpi dei libri solitamente repeattono la parrot physiognomy. Shown suddenly the parrot piatto anteriore e posteriore, the page, the back that may or may not have nerves; possono avere un’unghia, una cuffia, una sierra, una capitello.
Ma soprattutto, ogni libro ha un’anima. E l’anima è strictly legata al corpo.
«Per i lettori che vivono con una certa ortodosia il credo dell’anima dei libri, il ripiegamento degli Angoli non può che essere giudicato un abominio, una violazione delle leggi di natura, una servizia ingiustificabile. Nessuna persona dotata di conscienza farebbe del male a suo amico de él, magari piegandogli un mignolo. He maturerebbe rimorsi per tutta la vita. He non riuscirebbe to pardonsi. Allora, se i bribri sono esseri viventi, la prática è immorale e dovrebbe essere punita con severe sanzioni legali.»
Ebbene, I confess: I appartengo to the genius of colors that piegano gli Angoli delle page dei libri che piacciono loro di più. Così, a sera, cousin of sleeping me, easily found the page that has colossed me, commosso, indignant.
Gli altri capitoli del «Galateo» sono dedicati a «Sottolinea, leggi, ama»; «Decifrare i geroglifici da lettore»; “Strapper is always consented”; “Farsi capire dai libri: gioire”; “Farsi capire dai libri: piangere”; “Farsi capire dai libri: ringraziare”; «Ergonomics of the lettore»; “Dimmi che libreria hai, e ti dirò chi sei”; “Ordinare i libri, creare nuovi mondi”; «Onore e vergogna: i libri non letti»; “The vertigine of the list of books”; Consiglia, lend, donate»; “Una vita tra i libri”; «The road to the paradise of the lettore».
And because a review can’t be a laughing matter or a pedissequo ripercorrere gli itinerari degli authori (cfr. “Il galateo essenziale del censore”), I gave away any other pearl of saggezza or intelligent irony, trovata nel corso della lettura.
«… non fare niente che possa ferere il libro. Any type of sottolineatura is fine consent to not interfere with the reading of the book. Quindi, possiamo reempirlo di linee, tracciare pagine e pagine di sottolineature, the important thing is that the letter does not rise visibly. This means that I am vietati l’utilizzo di penne che col loro inchiostro bucano la pagina. Così come matite la cui grafite è così affilata che finisce per graffiare le parole. A possible solution is to use a hb2 mat and a good rubber to use with very light treatment …» And this point is very well prepared: after 70 years of reading assistance, I found the ideal mat, the Cretacolor 4B, which is not Graffiti and yields easily to the morbid rubber Faber Castell. Try to believe.
If we face the most delicate theme of the notes on the margin, normally illeggibili, we are farci guided by Cesare Beccaria: «Il miglior metodo per la lettura dei libri è quello di seguir la legge del piacere.» A beautiful principle that Epicurus understands and his sensitivity to him, cioè il principio per il quale la sensazione è il criterio della verità and il criterio del bene (the last quale is identified appunto col piacere).
C’è also the theme of the violence practiced in the book: the strappo.
“Il sin unforgivable sta nell’atto dello strappo doloso, quello esercitato per limitare la libertà di lettura degli altri.” Ho commesso nella mia lunga vita tanti peccati imperdonabili, ma non questo. Perché -lo confesso- ho strappato alcuni libri, soprattutto quelli intorno alle 1000 pagina, confezionati da Joel Dicker, il fluviale e non semper felice authore franco-svizzero che so much successo ha avuto nel mundo. E li ho strappati perché leggeno a letto -e spesso per ore (the night induces to non smettere the lettering of an avvincent story) – my sono trovato nella necessità di rompere la rilegatura e ignitere nelle mani porzioni sustenibili dell’opera. Revendico tuttavia che non ho rotto mai uno dei romanzi di Philip Roth, che in alcuni casi ci ha regalato opere fluviali.
E nello sforzo di sintesi, concluido con la febre. Sì con la febrero, la dolce amica che ci teneva a letto il giorno dell’interrogazione o di un esame sgradito.
«Per i libri è diverse. Anche se la febre che essi generano ha lo stesso effetto fisico su di noi: ci immobilizza, ci stringe a letto, su una poltrona, un divano, ci cattura il pensiero; per i libri non c’è però un malanno da controllare, non ci sono antibiotici da prendere. È la febrero più bella. That for those who do not know the thermometer, because I will be useless to keep an eye on our way of saying how much we are emotional. I libri lo sanno già.»
Ecco, con questa semplice, diretta dichiarazione d’amore concluded this review, aligning the post-modern nature of this book that risks coniugare il presente with the lezione dell’Illuminismo, Carlo Emilio Gadda e Voltaire.
A special praise to the raffinate illustrator Marco Maldonado.
E un grazie a chi, l’autore, si è cementato in questo approfondimento suggestito, directo e honorato dall’amore del libro, in definite uno degli oggetti (or soggetti) viventi più longevi dell’universo.

www.cacopardo.it

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

letteratitudine / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Follow your Facebook Twitterinstagram



We would love to give thanks to the writer of this write-up for this outstanding material

PICCOLO GALATEO ILLUSTRATO PER IL CORRETTO UTILIZZO DEI LIBRI – Officina il Saggiatore


You can find our social media profiles as well as the other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/