“Oh my darling, Clementine” by Amity Gaige

The title of the book Amity Gaige, Oh my darling, Clementine (NN editore, 2022, translation by Chiara Baffa), is also the title of a famous American song. Ma Clarke, the ventinovenne protagonist of the romance, does not know her.

Lui e sua moglie Charlotte, bionda e beautiful, if they were married for a short time and have not decided to live on their own to Clementine, in a “nice” villetta a schiera gialla, in an urban outskirts, squallida and desolate little far away from Boston.

I come into the family story very difficult: lei adottata gives an Italian copy to cui non è rimasta legata, lui has perso la madre ensuito succeduto succeduto a long period of paranoia, in which Piccolo Clarke and his sister Mary wereo rimasti coinvolti and traumatized.

I due sposi, che credono di poter will build a serene life in a new house, capiscono presto che proprio quella strana casa non li vuole: sia Clarke che Charlotte sentono improvvisi insoliti rumori, intuiscono mysterious presence, passi furtivi, stralci di conversazioni, ma nessuno dei due to the courage to rivel it all’altro, fearing not to be creduti or peggio di essere considerati fuori di testa.

Fra loro l’atmosfera peggiora, litigano, non sanno bene neppure il reason della loro crescente distance: forse Clarke if allontana da lei perché if it is affected by the strange baby that we sow aver bisogno di aiuto. Forse perché he will return to find his father, that if he is risposato with his lover Penny, that Clarke has not forgiven me for having been imprisoned by his mother’s post. Or forse perché the folio he is inseguing, own how it was success to his mother, che lui aveva amato e che gli mancava ogni giorno.

The story that Amity Gaige tells in the romance is dramatic and ironic in alternating phases: the language, the symbol and the metaphor are ancient in the great tradition of American symbolism; i fantasmi che compaiono, le obscure presenze che non si capisce mai se siano il frutto della fantasia distorta dei protagonisti, fanno I will think about certi racconti di Henry James oa quelli angosciosi di Edgar Allan Poe.

Alcune immagini della solitudine sconfinata dei due sposi, ognuno con le sue malattie e le sue ferite, alla ricerca spasmodica di un luogo dove esistere davvero, lontano da una mediocre società, pettegola, provinciale, fanno I will think about so many pages of high American literature: il Bianco della neve che tutto sotterra, l’aqua di un swimming pool che tutto sommerge, il freddo pungente che solo un maglione slabbrato può riscaldare.

Bisogna lasciare quella gialla casa, bisogna ricominciare a vivere, in the name of a difficult love, almost irraggiungibile, ma forse possibile at the moment that fortune has messo the spilungone and sgraziato Clarke and the diaphanous and fanciful Charlotte sulla stessa strada. Bisogna ricominciare a vivere, also se la pioggia è accecante. Il fedele cane, da poco ritrovato, es sul sedile e li accompagnerà nel nuovo viaggio verso una meta sconosciuta, ma lontana dalla morte, dal silenzio, dalla paura, dalla solitude, dall’abbandono.

We would like to say thanks to the writer of this article for this remarkable content

“Oh my darling, Clementine” by Amity Gaige


Our social media profiles here as well as other pages related to them here.https://star1015fm.com/related-pages/