Libri: Alessandro Benetton si racconta in ‘La traiettoria’, ‘infranto regole per capire chi fossi’

Milano, 9 mag. – “I come from a family in which I will follow him to rule è an imperative. Per capire chi ero ho dovuto infrangerle. Mi sono guadagnato il mio spazio dissentendo”. If you can riassumere con queste parole l’essenza di ‘La traiettoria’, l’autobiografía de Alessandro Benetton, president of Edizione, presented oggi a Milano negli spazi di 21 Wol. In the volume, edited by Mondadori, and in uscita domani, Benetton reads his story and in raccoglie gli spunti, le tante lezioni, per scoprire che compongono unico tracciato, la traiettoria, ap punto.

The reason for raccontarsi in a book, di mettere nero su bianco il suo percorso, is evident at the end of the first page: “I come from a family in which I will follow it is an imperative. Per capire chi ero ho do infrangerle. Mi sono guadagnato il My spazio dissentendo – scrive -. Ho cominciato a farlo when anchoring the beard non mi cresceva, e forse è estato in quell’istante che, da ragazzo, mi sono tramutato in giovane adult. E che ho avuto percezione di essere, prima di tutto , Alessandro. Not a Benetton, as my status is mature innumerevoli volte sin dall’infanzia. Un uomo. Che, come tutti, ha sbagliato ed è caduto, ma ha scoperto sulla propria pelle che sbagli e cadute possono essere opportunità di miglioramento. So di essere partito con certo vantaggio. Ma so che la mia vita, como quella di tutti, non è stata una passeggiata. E’ estata una maestro. Mi ha insegnato che ognuno di noi è ciò che fa when gli capita quello che non yes aspetta. Che, spesso, per capire chi si è bi sogna scegliere la strada più scomoda, la meno battuta, la meno scontata”.

‘La traiettoria’ intends to be the most important part of an autobiography: on its page, Benetton offers the reader the spinta per imboccare and will follow his own trajectory, whatever the starting point, whatever the destination. For this reason, for presenting the book, Alessandro Benetton has brought up other characters: Claudio Marchisio, Fraffrog, Giuseppe Bertuccio D’Angelo di Progetto Happiness and Melissa Greta Marchetto, all very present and protagonist of their rete. Benetton has dialogued with Giulio Incagli from ‘Cronache di spogliatoio’ to get close to far emergere not only le loro storie personali, ma soprattutto i fili rossi delle loro differenti strade e traiettorie, thank alle quali sono diventati le persone che sono oggi.

Tra i passaggi chiave della sua autobiografía even when she met the former Secretary of the State of the United States, Henry Kissinger: “I have the privilege of having an uncontracted molti uomini straordinari, like Armand Hammer, Bill Clinton, Indro Montanelli, Gianni Agnelli, Sergio Marchionne , Henry Kissinger – writes Benetton -. Ho imparato molto dal loro fare, dai loro discorsi pubblici, ea volte da quelli privati. Tutti questi uomini hanno in comune una prospettiva a lunghissimo raggio. Prendiamo Kissinger, per esempio: l’ultima volta che ci Siamo incontrati, at the annual summit of the Fondazione Robert Bosch, has commented and tempi che ci attendevano con uno sguardo proiettato in avanti a quindici, vent’anni, che travalicava le migliori aspettative di vita concesse dalla sua età anagrafica. un’astronave e potesse contemplare gli eventi terrestri da lontano, già collocati sulla linea del tempo, e da quella distance siderale fosse persino semplice scioglierne la complessi you”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RESERVATA

We would love to say thanks to the author of this write-up for this incredible content

Libri: Alessandro Benetton si racconta in ‘La traiettoria’, ‘infranto regole per capire chi fossi’


Check out our social media accounts along with other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/