Corradone e quel libro sulla storia dell’Aquila Longhi

È un grande cuore «multitasking» quello di Corrado Marvasi, per tutti Corradone, parmigiano del sasso, anzi, oltretorrentino doc, born in via Imbriani figlio di un camionista e di un’operaia, vissuto in via Bixio, e now di fatto “accasato ” all’Ospedale Vecchio, in vicolo Santa Maria, in the luogo che gli è più caro: il circolo Aquila Longhi, «an aquila that gives settantatré anni flies sul parmigiano sky». Ed è per quell’Aquila, che vola en el ricordo di Bruno Longhi, martire della Resistenza parmense, morto per le torture della Gestapo, che il cuore di Corradone batte più forte. Così he preserves as a relic the volume that celebrates the seventh of the cirque, il ricordo più bello di una vita fatta di tante passioni. In that volume c’è tanto di lui: ci sono le immagini dei tempi belli, si trovano gli amici che non ci sono più. In quei settant’anni c’è mezzo secolo della sua vita, e con esso ci sono le migliaia di vite delle persone che al circolo di vicolo Santa Maria hanno mangiato gnocchi e cavallo pesto, giocato a carte, fatto il tifo per il parrot Parma , dalla serie C ai fasti dell’epoca Tanzi, e poi agli anni belli e brutti legati alle ultime vicissitudini. Say who are passing by to taste a pie of tortelli or to find friends and grandi del calcium that have fatto grande il Parma: da Italo Maccarelli, allenatore en seconda por la promotion in serie C, a Ranieri e Prandelli, e poi Minotti, Di Chiara, Apolloni, Zola, Cannavaro, Gilardino, and anchor Paci and Captain Morrone (if I’m borrowing a testimony from Help for Children), and Gigi Buffon, who now returns home. Ci passano qualche now also vecchi amici como Vittorio Adorni, che si è portato dietro pure Eddy Merckx; e nell’infinita gallery lungo le stanze del Circolo c’è persino la foto di un giovane Juri Chechi. «Il Circolo Longhi has been 73 years old, I was all’Aquila da 45 – says Corrado – well, in 1996 it was the unification with il Longhi, and I was president from 1999. ‘Oca Morta (Circolo Amici Artigiani) and il pedale Veloce, ma – ci has to point it out – non viviamo di ricordi. We are 245 members and we are ormai one of the few self-managed cirques, we only have their volunteers to send it forward, and we all invest it in social and cultural initiatives. Abbiamo fatto donazioni ad Assistenza Pubblica, Croce Rossa, Noi per Loro, Admo, AIDO, abbiamo ospitato i bambini di Chernobyl, e se si qualcuno in difficoltà la nostra porta è semper aperta». Insomma l’Aquila Longhi, il regno di Corradone, amatissimo president, is a kind of tempo del tempo libero, dello sport e soprattutto della solidarietà, a point of reference for so long, in particular anziani, che qui passano il loro tempo senza annoiarsi: «We also have a school of music, a library, a squadra of calcetto di amatori and a women’s calcium squad – we have to far know Corrado – we open the Parma Club and we don’t manchiamo mai né al Tardini né in trasferta. Devo ringraziare tanti amici che mi sono stati vicini in questo quarto di secolo, ma vorrei ricordare Erasmo Mallozzi, a uomo e un inprenditore al quale l’Aquila Longhi deve davvero so much».

L’avventura umana di Corradone nasce nei borghi, troppo spesso lontano dai libri di scuola (thing that faceva disperse il padre), always throwing calci at the pallone and always allo stadio da when aveva le braghe corte. He has left the barbiere garzone, the operaio, the militare in Aeronautica, but he has achieved his entrepreneurial vocation: he founded the Ciemme, for 50 years impegnata in confezionamento e riscelta del vetro, dove oggi lavorano, with a dipendentia ventina , la moglie Romana ei figli Simona, Giorgia e Walter, insieme a sua moglie Letizia. Il cuore di Corrado batte ache per la maglia crociata: «Il primo abbonamento al Tardini Risale al 1959 – ricorda – e da quando il Parma è in serie A also di trasferte ne ho perse poche: ero a Wembley al trionfo del 12 maggio 1993, ed ero anche a Copenhagen for the delusione cocente della finale di Coppa delle Coppe persa con l’Arsenal». Uomo di sport a tutto tondo, Corrado Marvasi is Vice President of the Veterani dello Sport, and on March 16 he is distinguished with the Distintivo d’Oro, recognized by President Coni Giovanni Malagò. Settantun’anni vissuti intensely that Corrado Marvasi’s quelli, with the smile sulle labbra and a good parola per tutti, also se il destiny non gli è stato semper amico: «In questi ultimi anni – conclude – ho avuto qualche vicissitudine di salute, ma tanti Amici mi sono stati vicini, e ache nella malattia ho trovato la testimonianza di un affetto straordinario. Così mi come da rethink that nella vita qualcosa di positive forse l’ho combinato».

© Riproduzione riservata

We wish to give thanks to the author of this write-up for this amazing material

Corradone e quel libro sulla storia dell’Aquila Longhi


Find here our social media accounts as well as other pages that are related to them.https://star1015fm.com/related-pages/