Archi riparte dalla cultura with ‘Un battito d’ali’ and ‘Aggrappata alla vita’

Un salone, quello parrocchiale, un’autrice, un moderatore e tan, tan calore: quello del pubblico intervento ad ascoltare la storia di due vitevery diverse and similar to the stesso tempo.

C’è così so much voglia di riscatto nel quartiere di Arch a Reggio Calabria that the sentiment is almost palpable all’interno dei locali che, in the pomeriggio di ieri, have ospitato la presentazione dei due libri d’esordio dell’autrice reggina orsola pansera: “Aggrappata alla vita“e”A battito d’ali“.

Archi ripart of culture

To return, I will contribute, significantly, to the neighborhood neighborhood that is innanzitutto i residenti, ma also gli amici, i familiari, tutti coloro i quali desiderano vedere questo angolo di città fiorente e mai più dimenticato da associazioni e istituzioni.

The hard print is started every month with the opening of a Facebook group “Archi is beautiful“, given that the division of history passed and present in a single stella polare: the rinascita.

Ed is also di rinascita che parlano i due libri di orsola pansera that has inaugurated, insieme to Nanni Barbaroa long series of cultural conflicts, now in advance, if the terranno all’interno del salone parrocchiale della Church of San Giovanni BattistaThank you also to the concession of Mr. Antonio Ielo who has agreed to the good degree of the initiative of the city.

“What did I say”Archi is beautiful“- Barbaro has spiegato alla plataa – it is a true and own social phenomenon of cui pochi if we dynamiche it. In a short time we received an important number of adhesions, we fornite all the people of the quartiere a luogo, although it is not physical, we dove interloquire , uno stimolo per scrivere, comunicare, raccontare, insomma: un barlume di speranza”.

“Aggrappata alla vita” and “Un battito d’ali” by Orsola Pansera

Libri Orsola Pansera

Ed è proprio dalla speranza che Orsola Pansera è partita per narrare il suo lungo journeyin cui di certo non mancano le avversità, e quello di un uomo, un padre de famiglia, onesto lavoratore e grande amico di tutti that on the occasion of the 4th anniversary of his company has ricevuto il dono più grande: l’immortalitythat only i libri possono guarantee.

“I wrote my aiuta – Orsola had a heart open, my aiuta ad andare avanti, ma soprattutto, faccio, perché mi plaza. When I turn on the penna e carta il mondo attorno svanisce, nulla importa più se non ciò che ho da raccontare.”

Grazie to this vocation the author reggina has decided, her impulse of so much that they have not led to the pleasure of finding her, of narrating her first personal story e poi quella di Giuseppe Carnevalea man who has imparato to meet, dopo la tragica scomparsa, traverso i racconti e le parole di chi ha amato in vita.

“Mi sono sentita chiamata a scrivere questa storia – racconta la scrittrice riferendosi ad “A battito d’ali” – not only perché mi è stato chiesto, ma also perché negli anni trascorsi dalla scomparsa del sig. Carnevale, in the decision to recount his story in a book, if I do not verify troppo coincide that my hanno fatto credere di poter essere la “persona giusta” “.

Tutto is born from the sight of a false, the stesso che si trova in copertina e che also inspired the title of the book “Un battito d’ali”. The story narrates the life of a man born and raised to Lucy (frazione del Comune di Laganadi), the beautiful storia d’amore with Maria sua moglie, the family born with Natalina and Andrea e la morte, avenuta prematurely on October 21, 2018.

“La nostra vita è un battito d’ali, raccogliere i frammenti di quella di Giuseppe e metterli insieme non è stato semplice, ma trovo che scrivere sia estato per me therapeutic, quanto per chi ha amato sapere che non sarà dimenticato”.

Che si tratti di death either sofferenza everyday, face and manage the pain is not a simple thing. Orsola picks it up and also gives a lesson of life in another of her books “Aggraparsi alla vita“, an autobiographical romance that and “suoi primari” I always have accanto a loro, sul comodino.

“Ho scritto sia di Dolore che di gioia, with a single imperative: I will walk forward”.

Il segreto è stato probably l’amore. Quello ricevuto da chi le è stata semper accanto, como il marito e ei figli de ella, nonostante le peripezie che ildestino posto longo il her path of her.

Orsola, oggi, has circa settant’anni, at 22, while giving birth to the first child, the force causes conseguenze rovinose per la sua salute. A series of medical errors during her successive interventions have forever changed her life. Tutto questo è raccontato in her book of her “Aggraparsi alla vita“, a simple story, more significant, that talks about the life of this woman with the distinctive treatment and the smile, about her joy, about her pain, about her difficulties, about her strength.

“Chi has read the book of my life – the author has disclosed it to the public present in the parochial hall of Archi – he says that he has fatto tutto d’un fiato. paroloni”.

La scrittrice ha fatto del suo pain un’isola, separated from the person in a way to transform it più into a compagno di vita che nella vita stessa.

“I know my story is right at the heart of the people who, come to me, s’imbatte spesso nella sofferenza; it has risen in hope, comfort and voglia di andare avanti. It anchors the mie parole sono riuscite, even just a little ‘, to smuovere le coscienze dei so much indifferenti, allora si che serenely potrò dire di aver data il giusto ascolto chi, with insistence, mi chiedeva di scribe this book.

We would like to say thanks to the author of this post for this awesome content

Archi riparte dalla cultura with ‘Un battito d’ali’ and ‘Aggrappata alla vita’


Discover our social media profiles as well as the other related pageshttps://star1015fm.com/related-pages/