Tony Gallo and street art: «I was talking about the death of Padova»

PADOVA – I died from Padova speaking and deacon so many sews. Always say pee. If the city is negli ultimi anni è ventata a vera capitale della street art il merito è anche di Tony Gallo, the artist from Padova who has given numerous operas to his concittadini. Leaving from Arcella, his or her quarter, he is an international artist. He turns the world ma non dimentica mai da where he has started.


Cosa l’ha portata all’arte?
«My first form of artistic expression is music, since I am divorced when my band is born. I started to design my own but I found an alternative way to express my creativity. Ho cominciato dalle tele proposing me as simple pittore, ma con il tempo capisco che dovevo richiamarmi al mio I answer from the origin: the street culture of the skateboard and the break dance. Così ho initiato a lavorare sui muri, fino a capire che que el modo de primere il mio talento era arte».

For an artist who walks the city he eats a canvas. Che rapporto has with Padova?
«Prima di scegliere a wall to capire the surrounding environment to interact with education. A Padova sono semper stato molto delicato, perché è la mia città e qualsiasi opera fatta qui è pensata per essere un dono ai miei concittadini. Le mie opere raccontano il forte legame con la città, in particular when I work all’Arcella I love the idea of ​​contributing to improve my quartiere. È il caso di “Liberi di Volare” sui silos del cavalcavia Borgomagno, an’opera che mi è stata chiesta dai miei concittadini, contributing to build my identity as a Padovan artist».

Interact with the environment with educazione. What does it mean?
«Capire l’ambiente dove si va ad insertire un’opera è important para poter lasciare a message a chi la guarderà. When I interact with a post, I want to tell a story, that moves the person and for me is a great satisfaction. C’è poi il lato della riqualificazione: con l’arte cambi il volto della città. Per esampio ho fatto un intervento in via Santa Lucia, an angle sporco di Padova in cui si bighellonava e si creava disagio. Quell’opera has qualified the area, poiché if it created a constant via vai di people who went to photograph the wall. È stata fatta illegally, but poi Padova ne è stata grata».

Street art is past the illegality, all things are always più richiesta…
«With the time, street art is far from illegality, tending to be commercialized because it pleases all the people, but this is not a problem for me because there is always a face in what is happening, not a faction nulla di illegale and even if they are dead. Say I will be educated. Essere richiesti sul mercato non vuol dire svendersi, nei lavori su commissione accetto fear and propose ma non ascendo a compromissi che potrebbero condizionare le mie scelte artistiche».

Perché nelle sue opere i soggetti umani assumono sembianze animali?
«Nella mia vita ho amato molto i miei animali domestici, ho dottato due gatti che hanno saputo raccountarmi multissimo di quello che sono. Loro hanno ispirato i miei personaggi, ho cominciato a travestire i miei soggetti da animali fantastici per dire che come si può provare amore por un persona lo si può provare per un animale. Poi nel mio percorso ho cominciato a cucire addosso ai miei soggetti delle fiabe affinché raccontassero delle storie».

I suoi personaggi raccontano storie emozionanti eppure hanno volti inespressivi…
«My art must arouse emotions. What comes reported from my operation is not what if I see outside but what is inside ai miei soggetti, I want my operation to work lascino spazio alle emozioni interiori senza che ci sia un signale esterno. Il sorriso è banale, spesso sorridiamo ma inside non stiamo bene. I miei personaggi danno la possibilità di guardare in profondità».

What meaning has the casetta per uccelli present spesso nei suoi lavori?
«Tante volte factio quella casetta che pur essendo troppo piccola per contenarere i personaggi può essere uno espazio intimo che li tiene al riparo, è como un vestito piccolo che metti lo stesso anche se ti sta stretto. Nelle mie opere c’è semper qualcosa che tiene stretti i personaggi, probabilmente que la casetta rappresenta il rapporto affectivo che ho con la mia famiglia».

What did your last opera “Secret Garden” inspire, the patch at Porte Contarine?
«In this last work I riched the elements of Padova. L’opera si ispira al tappetto fiorito di Palazzo della Ragione e alle vetrate colorate e fiorite dell’Orto botanico. Ho inserto anche una gabbietta aperta che reffigura il mio percorso di artista: departing from Padova ho portato le mio opere in tutto il mundo, ma trovo semper un momento per tornare a casa».

Video

We would love to thank the author of this article for this outstanding web content

Tony Gallo and street art: «I was talking about the death of Padova»


You can view our social media profiles here as well as other pages related to them here.https://star1015fm.com/related-pages/