Sciacalli nella notte dell’arte, il lavoro di Rovner alla Fondazione Merz

TORINO. Abbinare a migrant to one sciacallo non è la più semplice delle associazioni. It is the personal, intimate, emotional and controversial vision of Michal Rovner, an Israeli artist who lives immersed in the countryside outside of Tel Aviv. He has sviluppato a creativity to fior di pelle that if letterally nourishes his son and his guard. Di movimenti che now coprono le pareti ristuccate della Fondazione Merz.

Gli sciacalli sono reali selvaggi animali che orbitano intorno al suo casale. He li has ascoltati a lungo, li ha aspettati e persino incrociati, pure se per fuggitivi istanti e instabili intese e ha avvertito unpredictable impulse: proteggerli, capirli, studiarli. This is different from the way in which the felines move and that of the uomini that escapes, if it is spostane and in a phase of the parrot that remains senza riparo, guardinghi, spaventati, agitati e quindi considerati estranei da chi non ha il coraggio di I will save e if you consider only minacciato. Or in colpa Non è lo stesso sentimento eppure porta a reazioni simili. Chiusura, indifference, distance.

Rovner not fa un paragone tra chi must find a refuge and lasciare a house that cannot be considered safe and an animal similar to the lupo that if nurtured by piccole prede e carcasse uccise da altri, però trova parallelismi arditi che la spingono a mettere in mostra a demand: «What posso fare io? ». La risposta sta in degli occhi accesses inside the prima sala della Fondazione Merz.

“Alert”, the first title of the Art Week of Torino, curated by Beatrice Merz, is a passeggiata nella notte. If you are timorous, if you feel the paura addosso, if you come accerchiati dalle presenze che si muovono lens nei video mappati sul pared. Certi si spostano, altri restano fermi e salida del solito use per proiettarsi fuori, I will capture the light, if I transform it into a forest dove l’orizzonte if I perceive little, ma l’immensità del luogo, the pastsità del buio è evident.

Hanno tolto tutto ed è rimasto an alternative plan to lose and feel first, because of the testimony of realtà sconosciute. And slowly I perceive the desire to know that pulsates underneath and latrati disturbing. «One will be ho trovato un sciacallo femmina davanti alla casa, ho mosso la mano pararrivare por el telephone e photographarla, she è scappata. She is not tornata il giorno dopo, né quello successivo, ma dopo molto tempo l’ho rivista lì, lei nella stessa posizione, io nella stessa posizione. Not my sono mossa. She was tornata, I intuited that altri was vicini and lei was the leader, she was as she was with quegli occhi, quel muso che girava gives a part all’altra, she volesse define mine neutrality. I wasn’t a rischio, who wasn’t a bersaglio”, is the racconto dell’experienza che sta dietro l’opera e per chi volesse approfondire ci sono pure due video dedicated to the labor of Rovner that rotated in loop in the last stanza of “Alert ».

I migranti, secondo lei, sono costretti a muoversi a tratti come sciacalli che sono considerati animali sacri per le divinita egizie e infatti que vengono concepiti e riprodotti como affreschi contemporanei. If you directly design your shoe, your dye will come through and also the mezzo is a video that contains a tattoo. Gli sciacalli sono impressi, sparsi in tre posti distinti.

Fuori c’è a giostra di belve in un’istallazione temporanea visible only until November 6, within mythology that if mix all’attualità and alla base del tutto a concetto molto spinto che non deve per force essere condiviso, but there is a sense ascoltare . How much less per mettere alla prova il primo istinto, as minimum per Farsi la stessa domanda dell’artista: what posso fare?

Rovner arrives at the bisogno di capire mossa più dalla curiosità che dalla paura e forse por questo popola il suo mondo di figure che vanno dall’uomo alla belva, senza un’indicazione di ferocia, senza la voglia di addomesticare. Lei if it limits to riproporre this circular movement that di fatto accomuna i diversion mondi e lì in mezzo ognuno può capire che thing says to lui lo sciacallo. If the rumor emerges from the darkness of an arid landscape or from the depth of its own insecurity.

We would love to say thanks to the author of this short article for this remarkable web content

Sciacalli nella notte dell’arte, il lavoro di Rovner alla Fondazione Merz


You can view our social media profiles here as well as other pages on related topics here.https://star1015fm.com/related-pages/