Prima della Prima – AndriaLive.it

La chiarezza del suo sguardo è la stessa dei suoi sogni.

From the scenography to the rule of the opera house: a pindaric flight on the elastic trampoline of its artistic path.

L’abbiamo incontrata prima della Prima; deserves the P maiuscola il suo debutto come regista. It is lei stessa, in her video-interview, to raccontarci le tappe della her artistic life of her part of Andria, her city of birth.

With resounding success, in the last seven days, at the Teatro Fusco di Taranto, Marialuisa Bafunno has signed the rule of the scene di Cavalleria Rusticanalyrical opera di Peter Mascagni (tratto dall’omonima novella di John Verga, di cui si celebrano i 100 anni dalla morte), eseguita dall’Orchestra Giovanile Città di Taranto with l’Orchestra della Magna Grecia, directed by M° Giuseppe La Malfa, and the LA Chorus, directed by Carmen Fornaro. An operation of great cultural interest, promoted by the Orchestra of the Magna Grecia and the Community of Taranto, which invested in its musical formation of piccoli talents, obtaining growing results.

Curating scene and theatrical region, Marialuisa operates with the matter of space and with the matter of humanity, giving a fundamental support to the communication of the scenic scene. With this work, she has written an additional framework that strengthens the meaning of the text and the content of the text.

It is the contadina community and the omicide d’honore raccontati da Mascagni non ci appartengono più, sincuramente riconosciamo i sentimenti universali d’amore, gelosia e la forza prorompente delle passioni.

Marialuisa Bafunno if approccia alla tradizione con uno sguardo contemporaneo, celebrating one spaccato del Meridione with a valenza del tutto attuale. Per raccontare questo dramma religious e passionale dal sapore nostrano, la sua Cavalleria Rusticana It is set in Taranto, indiscusso theater delle celebrazioni pasquali (l’opera si svolge nella Domenica di Pasqua). The procession on stage is, infatti, the famous Processione dei Misteri guided by the troccolante and, to follow, i Perdoni on the strenuous road to the Chiesa del Carmine.

Quest’opera riporta sul palcoscenico le radici ed i paesaggi pugliesi della regista. Significant is the scelta dell’ambientazione: enziché nella piazza immaginata da Mascagni, le vicende ei drammi personali dei protagonisti si svolgono al’esterno di a typical Masseria pugliese. Racconti di Terra e Pietre, di blood e passione.

Il palcoscenico si tinge de contemporaneità also with the video productions signed by the digital artist Luca Attilii who supports the record in the rappresentazione dei simbolismi di quest’opera, creating suggestions assai commoventi. Ecco che la ferita del tradimento di Santuzza There is a large crepe that pian piano turns on spazio in a direct wall and presses; Lola è raccontata da a grande Iris, il “fior di giaggiolo” that at a certain point invades the box like a rampicante fosse; Il dramma del Dolore comes espresso from an oscillating rosary through the mani vissute of an ancient mother.

The multidisciplinarietà is the artistic figure of the register. I will join the performing art, the experience più advance of immersive art with l’Opera è la scommessa su cui she fonda la sua Cousin in the lyrical theatre.

Gli ambienti vengono abitati da un comunità que con sua senza aiuta a tracciare y confini this paese del Sud Italia. Come lei stessa afferma, si tratta di “a community very present (physically and in the video productions) that felt the odore of the tragedy in the face and that is ready to point out the right thing against the altruistic error. The stessa comunità that poi shows its strength in the moment of pain, when it surrounds Santuzza and Mamma Lucia from the front of the perdita of the Turiddu amato parrot. Il rapporto tra queste due donne è per me centrale: rappresentano due generazioni distanti, incapable of communicating tra loro, che sono il moto di queste tragico rite e condivideranno only il Dolore finale”.

An explosive miscela di storia e del futuro, de suoni e di costumi: un piccolo, grande emotivo voyage cominciato dietro le quinte dove ho incontrato i cantanti ed il costumista, anch’egli di Andria: Giuseppe Casafinain art Mysia (ma per il racconto di questa storia will serve another chapter).

A Marialuisa Bafunno, giovane and promising regist of theater d’opera e figlia di questa terra feconda, the best wish for his professional future. Fatti chioma, Marialuisa, we didn’t support you!

Tuesday 20 September 2022

We would like to thank the writer of this write-up for this amazing web content

Prima della Prima – AndriaLive.it


Visit our social media accounts and also other pages related to themhttps://star1015fm.com/related-pages/