Nostalgia di Allegri – Il Post

(ANSA/Teatro Stabile di Torino)

Venerdì sera se n’è andato Eugenio Allegri, who was an ammirevole actor, an amato teacher and a person who passed through his terra leggero, often with the aria di scusarsene. He was not andato d’improvviso, senza avversióne nessuno, probably neanche sesso. Sapiente della commedia dell’arte, he neither insegnava lo spirito e la prassi. Sapiente della scena, he saw stava con immensa leggerezza: he was one of the quegli attori, rarissimi, che sanno trovare l’alba within l’imbrunire.

Scrivo queste righe con un’immensa fatica perché, tra le tante altre cose, Eugenio was also l’attore per cui ho scritto ninety. The bird seen in a video costume, because in one spettacolo di Vacis, and a bird finito per cadere incantato. Io gli attori non li sopportavo so much, mi sembravano semper troppo, invade the land invece che walk it, if sporgevano, dilagavano. Lui invece was lievissimo, più spariva più lo sentivi vicino, porgeva con una dolcezza e una forza che di solito non stavano insieme. He did not have the aria di fare qualcosa de important, my impression of him was that he was the only one who did it, così, all’improvviso, il mondo si sarebbe inceppato. Insomnia, he planted an irresistible instrument, for which it is worth writing a music. Così scrissi ninetyper lui e Vacis, l’uomo che più di altri, quello strumento, riusciva a farlo suonare.
It was 1994.
Pray, what is worth talking about is that Allegri has the best Danny Boodmann TD Lemon Novecento e poi non smise più di farlo. So serious. Forse c’è stato a brief turn of the year in which she lasciò will lose, but a brief thing. she riconeed reading it: lui, la sua valigia, il cappotto di cammello e il pianofortino giocattolo, in a species of reading-spettacolo. Poi i fogli scomparvero e da lì, che io sappia, el non si è mai più fermato. I don’t know if anyone who knows exactly the number of the turn in which he is the one who capped it is a ship dopo with mortification Jelly Roll Morton, my credetemi, is a letterary number, splendent, poetic. L’allestimento, I have to say, was always the stesso. The story was quella, ma intanto Allegri, lui, stava scalando un’intera vita. He chissà com’è parlare di desideri e di paure e farlo a trent’anni, e poi trovarsi a parlarne a sessanta. Capace che le first volte parlavi per sentito dire, le ultime riaprivi ferite, forse rimpianti. Chissa.
Ad ogni modo, fece così tante volte ninety that alla fine non c’era nessuno che conoscesse quella storia come lui. Nemmeno io, mi sa. In any way, ci sono pezzi di quel testo che quasi non esistono se non fatti da lui. Il chiodo e il quadro, fran, per dire, quella pagina lì: per me was a scena di raccordo, una vite messa lì per far stare su il tavolo: fatta da lui was theater, and a theater destined to last. Per non parlare delle cose che io proprio non ho scritto e che con lui in scena si aggiungevano alla storia. Non che he aggiungesse parole, questo no, non direi: ma he faceva una faccia, accennava a gesture, staccava uno sguardo, e lì en si spalancavano mondi. C’è a certain Sam Stull, to a certain point, and it is only that faceva il cameriere, e che poi dise a phrase, insignificant abbastanza: ma Allegri l’aveva probably conosciuto perché tutte le volte che pronouncera il suo nome si prendeva due secondi per sghembare uno sguardo in cui c’era scritto che quello di cameriere was just a mestiere di copertura, il mestiere vero was an altro che però adesso que non è elegant raccontare also undubiamente sarebbe bello farlo e forse un giorno lo farò ma not in this moment in which piuttosto è important raccontare com’è che Novecento Avese un nome così lungo e assurdo. Io ne ho visti di ninetyin a twist around the world, and fatti also da attori formidabili: tutte le volte che passavano su Sam Stull mi veniva nostalgia di Allegri.
Also my verrà also has a sack di altre volte, e non c’è nulla che si possa più fare a riguardo. Oh sin. Ci ho fatto also a tournée di Totemwith Eugene. Leggeva Cyrano, da dio, e qualcos’altro che non ricordo. Ci portavamo semper un pallone, dietro, and il gioco was riuscire a palleggiare di nascosto, sul box, a moment che nessuno ci guardava. Lui toccava bene il pallone, aveva l’aria di un dici a bit disincantato, or di una ala destra con il vizio delle carte. Aspettavamo a pause delle prove, tiravamo fuori il pallone e palleggiavamo with a certa classe. Ci siamo riusciti perfino all’Olimpico di Vicenza, that is not a theater of a delicate opera d’art, not that starnutire, its quel box. Noi stoppavamo di petto. In ass il regulation.
Cavoli, abbiamo smesso di giocare, Alègher. Chi l’avrebbe mai detto, allora?

1652010926 370 Nostalgia di Allegri Il Post

Alessandro Barico

Alessandro Baricco is the writer and founder of the Scuola Holden di Torino.

We wish to give thanks to the author of this article for this outstanding web content

Nostalgia di Allegri – Il Post


Visit our social media profiles and other pages related to themhttps://star1015fm.com/related-pages/