Milano | Duomo – Perché if I dovrebbe I will recover the Salone delle Cariatidi – Urbanfile Blog

eat has returned Thomas Villa in his article arttribune dello scorso luglio, Milano if meriterebbe il recupero integrale del Salone delle Cariatidi di Palazzo Reale.

Insomma a bit as this avvenendo in alcuni paesi europei as the Germania e la Polónia, martoriate during the bellico period both da vedere le loro antiche città distrutte o rase al suolo e dove, also per volere dei cittadini, alcuni palazzi of a certain importance , sono stati o stanno per essere ricotruiti. Così abbiamo il centro storico di Varsavia, quello di Dresda, quello di Francoforte ricotruiti in part and persino il Castello di Berlino ormai giunto a compimento. Città che come Dresda – rasa al suolo e oggi quasi intermente ricotruita – have not ritrovato l’anima perduta e ache ilturismo, perché alla fine non si treate del temuto effetto disney landma credo sia qualcosa del fondo, como ritrovar le proprie radici that the war has close to the bottom and cancellare.

A Milano successe la estesa cosa quasi ottant’anni fa: il 15 e il 16 august 1943 saw was a delle giornate più tragiche che la città abbia mai dovuto affrontare. Ben 140 Bombardier Lancaster of the British Royal Air Force hit the center hard with over 500 tons of bombs. The vittime più rilevanti in the new historical-artistic heritage was the Castello Sforzesco, the Basilica di Sant’Ambrogio, the Teatro dal Verme, quello della Scala e soprattutto Royal Palace.

Qui de seguito alcune immagini del salone prima dei bombardamenti del 1943.

The strategy of the bombardment at the time consisted in the closeness of realizing the “storm of fire” that consented to all the fiamme of self-feeding by sucking in oxygen, carrying with it the great devastation of that power with the sole bomb. For this reason we are sganciati also spezzoni incendiari, che servivano ad alimentare e propagare le fiamme.

The objective was the Duomo, but I colpi centered on the Rinascente, the Scala and the Royal Palace with one of the special ones on the far side of the Sala delle Cariatidi. The fire did spread easily in that jungle of capriate lignee making collassare il tetto sopra il salonebearing with knowledge and dipinti, gli stucchi and the decoration più gloriose of the Milanese Neoclassicism, tra cui l’affresco Apotheosis of Ferdinando I by Francesco Hayez, made in 1838.

Purtroppo il disastro peggiore fecero le autorità del tempo, impregnate senz’altro a problemi ben maggiori, ma che completely ignored di mettere al ripo quel che rimaneva di salvabile dagli elementi naturali quali la pioggia, il vendo e la neve (all’epoca nevicava molto to Milano). Così le intemperie e l’umidità danneggiarono anchor di più gli stucchi di Giocondo Albertolli e le stupende statue delle quaranta Cariatidi realizzate dagli scultori Callani e Franchiche dieero il nome all’intera sala.

Palazzo Reale was the symbol of the Austrians, of the Regnanti and of the Ancient Regime that bore the tragedy of fascism, and this was undoubtedly strictly bequeathed to the Casa Reale dei Savoia.

meanwhile Theater alla Scala come quickly ricotruito, so much so that l’11 maggio 1946 riaprì with the gazza barks directly gives Arturo ToscaniniPalazzo Reale venne riparato with the first cover only in 1947, ben quattro anni dopo il bombardamento, lasciando appunto i saloni e la Sala delle Cariatidi ad ogni intemperia.

Da allora Palazzo Reale and conseguenza anche il Salone delle Cariatidi sono rimasti in limbo, losing its importance and diverting via uffici e spazi espositivi, che hanno plan eliminated piano ogni riferimento all’antico palazzo progettato nel 1778 dall’architetto Giuseppe Piermarinibrilliant allievo di Luigi Vanvitelli.

Only from the year 2000 if I proceed and approach seriously to recover the recoverable and create a more spacious interior of the palazzo. Da allora molte comes out sono state recuperate per quanto possibile, reproposing arredi e tappezzerie, also, dobbiamo say, with insert “moderni” that anchors a volta denotes the scarsa volontà di un ritorno all’antico splendore.

The A Cariatidi Room? Thing sarebbe se she venisse riportata all’antico splendore? Perché questa ostinata volontà di non riportarla a com’era prima della guerra?

Molti sostengono che oggi, at least in Italia, non si realizzano falsi storici. Tuttavia not è vero, seen that in the corso del tempo sono estati ricotruiti important edifici como el estesso Teatro alla Scala di Milano, esatmente como l’Abbazia di Montecassino always devastated nella Seconda Guerra Mondiale, ma also più recenti como il Teatro La Fenice di Venezia dopo il pray or così as the Teatro Petruzzelli di Bari, tutti building rich built “com’erano e dov’erano” for its intrinsic artistic value.

The Sala delle Cariatidi, goes by, is an environment of a dimension davvero unheard of throughout Europe: misurava infatti ben quarantasei metri di lunghezza per diciassette di larghezza, for a total of 782 square meters, added to the più della celeberrima Galerie des Glaces della Reggia di Versailles, che si fermava a “soli” 766 metri quadrati. The atmosphere was grand and regal, and it was similar to the Grande Galleria of the palazzo di Schönbrunn in Vienna, the main regalia of the Austrian court.

Oggi il grande salone is used for events or shows legate to the Palazzo Reale. Appare in tutto il suo splendor decadente, dove l’illusione di vedere le devastazioni belliche ci dovrebbero ricordare il male di quegli eventi, also se, come abbiamo detto, più che le devastazioni dei bombardamenti, lo estato attuale di statue e decori lo si deve alla negligenza degli amministratori dell’epoca.

Perciò, flying analyze meglio the question, the problem is not the one that most often supports the anchor Cariatidi Room debba rimanere tale a ricordo della distruzione bellica, since fundamentally it is not, but it is forse più a symbol dell’incuria dei politici e degli amministratori.

With this we vogliamo unite ad Artribune chiedendoci se forse sia Now is the time to value the opportunity for an integral wealth, as a symbol of a latent beauty, resistant, to the degree of sopravvivere and testify to its force even through the orrenze violence of war. Che sia forse own oggi il momento ideale per I will destroy the Sala delle Cariatidi?

In 2023 ricorreranno gli ottant’anni dalla distruzione della Sala delle Cariatidi. We remain dunque in fiduciosa attesa, waiting for this legitimate claim to recover the perduto artistic heritage non resti inascoltata.

Per chi vuole saperne di più, you can visit and participate in the Facebook page: Milano rivuole il Salone delle Cariatidi di Palazzo Reale. Rich page of images and curated history of Alessandro Fortuna expert and great appassionato.

Image reference: Roberto Arsuffi, Milano Sparita,

Fonti: Arttribune; Thomas Villa; “Le Città nella Storia d’Italia” – Milano, Edizini la Terza 1982;

Milano, Palazzo Reale, Duomo, Salone delle Cariatidi, Restauro, Riqualificazione

We want to say thanks to the writer of this article for this outstanding material

Milano | Duomo – Perché if I dovrebbe I will recover the Salone delle Cariatidi – Urbanfile Blog


Discover our social media profiles and other pages related to it.https://star1015fm.com/related-pages/