InViaggio Nature and art, Domodossola and his talent


Val Formazza, province of Verbano-Cusio-Ossola


Anzasca Valley, Val Formazza, Val Vigezzo
some delle “fenditure” incuneate in quel lembo d’Italia che si insinua en terra elvetica e francese, fra mountain of incomparable beauty – per citare solo le pi maestose, respectfully, il Monte Rosa, il Basdino, il Pizzo La Scheggia –, making bolt their domodossolacardine dell’articolata mappa di borghi e baite inside the territory of the Verbano-Cusio-Ossolabeyond the Lake Maggiore. Qui si estende anche il territory di Centovallicool intragna and camedotraversing the quale if you are still fascinated, the same itinerary percorribile in the railway and on the foot of it Alpi Ticinesi and him Alpi del Verbano. Extraordinary the chromatic tavolozza del fondovalle, ammanto qua el di boschi e radure, end verse le creste frastagliate di speroni rocciosi e, nella stagione invernale, smerlate di nevai. Impossible to think about all the transposition in chiave pictorica di scenari so suggestivi ignoring the born and florid artistic tradition in this alpine area of ​​the eighteenth century in poi, le cui testimonianze giungono oggi in mostra alla house of rodis, to Domodossola. The building of medieval origin, post in the heart of the historic center of Dome, its vivace Piazza del Mercato, custodisce in permanenza la Poscio Collectioncostituita da Alessandro and Paola Poscio in a quarantine d’anni di attend ricerche nell’ambito dell’Ottocento pictorico not only d’area vigezzina – fra gli altri, Carlo Fornara, Enrico Cavalli, Lorenzo Peretti junior, Giovanni Battista Ciolina, Gian Maria Rastellini –, tomorrow after respite international.

The show, tra passato and present

The temporary exhibition “Tra Ottocento vigezzino e arte contemporanea. Paesaggio, ritratto, dead nature” (appena conclusasi a Casa de Rodis), organized dalla Poscio Collection and dalla Fondazione Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, has explored the entire local artistic scene by rapporting it, through the grid of diffuse artistic genres, to the expression of contemporary Italian and not only. Second curator Giorgio Caionethe event if potuto will define as “a dialogue through diverse epoch-making works to create original lyrics by svelino aspetti inediti and inattese consonanttutto ci nell’ottica pi ampia della valorizzazione della pittura vigezzina second the project ‘Vigezzo Valley. The Valley of the Pittori’ financing gives Fondazione Compagnia di San Paolo”. Specifica poi: “Per questa shows ho scelto tre dei generi pi frequentati dagli artisti: paesaggio, ritratto e natura morta. The across-the-board and generic literature has allowed me to create collegiate work from a lot of fun and concentrate on his rapport with architecture and nature in the landscape (Gioberto Noro, Rastellini, Besana), the relationship between the artist and the model in the painting (Otto Dix, Robert Mapplethorpe, Cavalli, Fornara; la rappresentazione all’interno della rappresentazione stessa nella natura morta (Cornelia Badelita, Fornara, Ciolina)”.

Le valli, i percorsi dell’arte

Le tradizioni pictoriche in Val Vigezzo risalgono dunque al XVIII secolo e si esplicano grazie ad artisti vari: mainly to Lorenzo Peretti, native of Buttogno presso Santa Maria Maggiore, apprezzato affreschista di soggetti religiosi in chiese e palazzi fra Italia e Svizzera, ma in secondo luogo ache a generazioni di ritrattisti e paesaggisti meno noti, richiesti per la loro bravura al di fuori dei confini locali. If sviluppano poi nel XIX secolo, sia to livello di appprendistato che di exploit professionale, importanti exchanged with France che spalancarono gli sguardi degli artisti verso the culture d’Oltralpe–Lione either Parigi –, nonch with Turin (Albertine Academy) and Milan (Brera), dove alcuni di essi si formarono per poi spiccare il volo alla volta di importanti mete, e infine per ritornare fra i loro monti. In particular, the Val Vigezzo – also known as “Valle dei Pittori” perch died and was born a variety of eminent personalities – preserves the memory of the local culture and presses the Scuola Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore, il borgo pi rilevante della valle. Foundation of Giovanni Maria Rossetti Valentini in 1878, the institute testifies to the name Gallery created in 1954 the activity of various talents ossolani: fra i pi noti, from the eighteenth century, Giovanni Battista Simonis (Buttogno), Giuseppe Mattia Borgnis (Craveggia), Giacomo Rossetti (Santa Maria Maggiore), Stefano Biotti (Prestinone), Enrico Cavalli (Santa Maria Maggiore), Lorenzo Peretti Junior (Buttogno), Carlo Fornara (Prestinone), Alfredo Belcastro (Omegna).

Fornara e gli altri

Paradigmatic figure vigezzina di Fornara (born in Prestinone in 1871 and died in Craveggia in 1968), who was the ally of Enrico Cavalli, the painter of one of the greats of a year who was born in the second met dell’Ottocento fine conoscitore dell’arte francese thanks to many soggiorni compiuti a Lione, Grenoble, Parigi and, in particular, Marsiglia, where he was allievo di Adolphe Monticelli. Formasi alla Scuola Rossetti Valentini, Fornara, dopo aver dunque raccolto gli insegnamenti di Cavalli, negli ultimi anni dell’Ottocento with the amico artist Ciolina soggiorn anch’egli a Lione, dove ebbe way of approfondire the study of French Neo-impressionism. Ma went with Giovanni Segantini che condivise i suoi ideali estetici, abbracciando, oltre che i temi alpini, l’applicazione delle tecniche divisioniste, e divenendone poi assistant in vista dell’Universal Exhibition of Parigi of 1900. Evidenti quindi i legami internazionali delle figure artistice ossolane la cui attivit si supporrebbe isolata – relegata cio in aree s di incomparabile bellezza ma vincolanti dal point view relazionale ed espressivo –, ed essenzially dedita alla rappresentazione di soggetti alpini. Contestualizzare le loro opere, accessing nei loro confronted a new interest and individuandone rimandi alla contemporaneit, quindi lo scopo dell’attuale esposizione domese, in cui non mancano Visible short-circuit and high-efficiency concettuali. Ecco dun que compare the Paesaggio di Camillo Besana with the C-print Geopaces photo by Hubert Blanz (2003), which is configured as a Google Map scheme; La Lizzin by Enrico Cavalli with the collage Serena by Alessandro Gioiello (2022), with which he returned to a formal synthesis of dramatic astrazione; or Natura morta con mele by Carlo Fornara con Cachi, expanded polyurethane by Piero Gilardi (1986), where the artifice of the mezzo turns on the sopravvento sulla naturalezza dell’ispirazione. Il viaggio si fa dunque surprising, not solo traverso i Sentieri Ossolanima anche – e soprattutto – negli spazi infiniti dell’arte modern and contemporary.

The opening image of Antonio Dellucio

A Venezia per la Biennale (and private visit to San Marco)

di Roberta Scorranese

San Marco
San Marco

Poche citt nel mondo sono state vestite dall’arte come Venezia: i grandi teleri del Tintoretto che hanno raccontato le cerimonie, i ritratti di Tiziano, testimony of a noble munifica and longevity. Grazie stato alle sperimentazioni sul paesaggio veneziano che il vedutismo has reached new tecniche. With the status of thanks to all modern and contemporary art that the city has successfully projected towards an international horizon: the Biennale of Art, the show at Palazzo Grassi – Punta della Dogana, the Peggy Guggenheim Museum. Il Viaggio del Corriere a Venezia from November 10 to 13, follow this lungo filo di dipinti, sculture, installazioni. With due great appuntamenti: the private visit of the Basilica di San Marco and the tour of the Biennale. Il latte dei sogni il titolo che Alemani has returned for his show, che esplora temi como il femminino, le trasformazioni del corpo, il futuro dell’umanit nell’otica del progresso scientifico. E questo viaggio atraverso le metamorfosi pu essere leto as a Venetian metaphor: a culture that evolves absorbing and integrating altre sensibilit, specie quelle orientali. We have a taste of the first day, in the Gallerie dell’Accademia: from Tiepolo to Giorgione, in the Venetian painting, the research on his psychology and the investigation of his light coexist. At the Peggy Guggenheim Museum he wrote a piece of history from the Novecento. And the show of Marlene Dumas at Palazzo Grassi on the occasion to discover another piece of Venetian life, the Marsilio. Storica casa editrice, has recently launched the project Marsilio Arte. Ce ne parler Luca De Michelis in an exclusive meeting. An entire festival dedicated to the Biennale, dai Giardini all’Arsenale, who visited the Basilica di San Marco in orario serale: i mosaici, la scultura gotica, lo splendore delle volte, un trionfo di bellezza e di storia, senza folle Ma faremo Tappa also a Murano ea Burano: niente soste turistiche, ma incontri with due authentic artigiani che con il vetro e con i merletti hanno firmato importanti innovazioni nel design. Nell’isola di Massorba, il Wine Resort Venissa an unpublished scorcio: a vigneto che sconfina nel mare. Infine, a gioiello della laguna: l’Isola di San Giorgio with Palazzo Cini and il labirinto di Borges.

Voci dal Viaggio – In crociera sui Fiordi Norvegesi

by Gian Luca Bauzano

Photo by Gian Luca Bauzano
Photo by Gian Luca Bauzano

A cruise can be a tragitto per sea, a panoramic navigation oppure a viaggio nell’anima. Esplorata traverso gli obl metaforici delle cabine. Cos stata la Crociera lungo i Fiordi. The deep silence all’dawn between the giant ship and the microscopic port against the wall of rock, as during the navigation along the Aurlandsfjord by winter to Flam, liberated the soul of the mind. The magic of it shines algida che squarciava le nubi. And his tutto the division of anime and point of view as stato dai viaggiatori che hanno partecipato. The childish gioia della scoperta dei luoghi eats a lighthouse on a hill, united alla maturit profonda delle esperienze di vita condivise. Questo il ricordo pi bello di un viaggio tra le where in the magic of Paesi Scandinavi dalle cui acque Andersen fece mergere la Sirenetta che attende serena e paziente sullo scoglio di Copenaghen i viaggiatori da ogni dove. Cos accaduto a tutti noi.

InViaggio Nature and art, Domodossola and his talent

September 5, 2022 (modifies on September 5, 2022 | 13:26)

© RIPRODUCTION RESERVATION

We would love to give thanks to the author of this article for this outstanding content

InViaggio Nature and art, Domodossola and his talent


Our social media profiles here as well as other related pages herehttps://star1015fm.com/related-pages/